Scritto: Venerdì, 15 Aprile 2016 10:59 Ultima modifica: Venerdì, 15 Aprile 2016 15:54

ExoMars è in ottima forma ed invia a Terra la prima immagine


Ad un mese dal lancio, l'ESA conferma che ExoMars è in ottima forma ed ha inviato a Terra la sua prima immagine di test scattata lungo la strada per Marte.

Rate this item
(0 votes)
ExoMars è in ottima forma ed invia a Terra la prima immagine Copyright: ESA/Roscosmos/CaSSIS
Prima immagine di ExoMars - Copyright: ESA/Roscosmos/CaSSIS

Il campo stellato in apertura è stato ripreso dal Colour and Stereo Surface Imaging System (CaSSIS) a bordo del Trace Gas Orbiter (TGO), quando è stato acceso per la prima volta il 7 aprile.
L'inquadratura mostra una porzione di cielo scelta a caso, vicino al polo celeste. E' composta da due frame, sottratti l'uno all'altro, ripresi da angolazioni leggermente diverse ottenute sfruttando il meccanismo di rotazione della fotocamera. Il risultato mostra le stesse stelle in positivo e negativo (immagine a sinistra). Il campo di vista è di 0.2° in orizzontale e fa parte di un'immagine più grande.

"Anche se [CaSSIS] non è stato progettato per osservare le stelle deboli, queste prime immagini sono molto promettenti. Tutto ci fa pensare che saremo in grado di ottenere buoni dati da Marte", ha dichiarato nel report Nicolas Thomas, dell'Università di Berna (Svizzera), responsabile principale per la fotocamera.

In generale, nelle ultime settimane, il team è stato impegnato nella verifica degli strumenti scientifici, di tutti i sistemi di controllo, di navigazione e di comunicazione, con l'antenna ad alto guadagno che sta mantenendo un collegamento a 2 Mbit/s con la Terra, sia di TGO che del lander Schiaparelli. Quest'ultimo, anche se avrà solo uno scopo dimostrativo, condurrà una serie di studi ambientali durante la sua breve missione sulla superficie del Pianeta Rosso. Per esempio, raccoglierà dati sui campi elettrici e queste misure, combinare con le concentrazioni di pulviscolo atmosferico, forniranno nuovi elementi sul ruolo delle forze elettriche nell'innesco delle tempeste di sabbia. Oltre a questo, dovrà scattare una manciata di immagini durante la discesa di sei minuti verso la superficie.

"Gli strumenti di TGO e Schiaparelli stanno lavorando bene e le squadre che li gestiscono continueranno la calibrazione e la configurazione durante il viaggio per garantire che siano pronti per l'entusiasmante missione che ci attende", ha detto Håkan Svedhem, project scientist di ExoMars 2016 all'ESA.

La prossima tappa importante sarà la correzione di rotta prevista per luglio.
Ad un mese esatto dal lancio, TGO e Sciaparelli hanno percorso 83 milioni di chilometri dei 500 milioni che li separano da Marte.

 

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 1667 volta/e Ultima modifica Venerdì, 15 Aprile 2016 15:54
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 25 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 25 gennaio [updated on Jan,25]...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/1/21 - Sol 768] - Mete...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 25 gennaio [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 25 Gennaio [Last ...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista