Print this page
Scritto: Martedì, 02 Ottobre 2018 06:07 Ultima modifica: Sabato, 18 Maggio 2019 07:30

Hayabusa 2 operations


Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 17/5/19).

Rate this item
(0 votes)
Immagine H-CAM scattata il 25/10/18 durante ila manovra di "rehearsal" TD1-R3 Immagine H-CAM scattata il 25/10/18 durante ila manovra di "rehearsal" TD1-R3 Credit: JAXA - Processing: M. Di Lorenzo

 La sonda ha appena concluso la manovra denominata PPTD-TM1 (Pinpoint Touchdown – Target Marker 1), durante la quale si è spinta a soli 35 metri dalla superficie dell'asteroide, rilasciando un riferimento catarifrangente vicino al cratere scavato dall'ordigno SCI. Lo scopo è quello di scendere di nuovo e prelevare, eventualmente, un altro campione di materiale da quel punto, anche se non è certo se questo nuovo touchdown verrà effettivamente effettuato. Di seguito il grafico dell'altezza misurata dal LIDAR (in rosso, scala a sinistra) e la scala calcolata sulle immagini ONC (approssimativamente inversamente proporzionale alla distanza).

PPTD TM1

Di seguito, l'andamento della distanza durante la precedente manovra SC-1.

CRA2d

Data Source: JAXA - Plot: Luca Cassioli - processing: Marco Di Lorenzo

Questa la precedente manovra SCI:

190405

Questo il diagramma relativo alla precedente fase preparatoria CRA1, nel corso della quale Hayabsa-2 è giunta a 1700 km da Ryugu:

190325

Andamenti di altezza e velocità di Hayabusa-2 rispetto a Ryugu nell'ultimo mese (ora UTC) - Source: JAXA - Data/Plot by Luca Cassioli - Processing: Marco Di Lorenzo

Il grafico seguente mostra la precedente manovre di touchdown (TD1).

190303

Source: JAXA - Dati estratti e graficati grazie da Luca Cassioli (ora UTC)

Queste e molte altre informazioni in tempo reale sono disponibili attraverso il portale di Luca Cassioli.

Altre informazioni su questo articolo

Read 532 times Ultima modifica Sabato, 18 Maggio 2019 07:30
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Latest from Marco Di Lorenzo (DILO)