Giovedì 15 Novembre 2018
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

OSIRIS REx: approccio a Bennu

Una ricostruzione artistica di Osiris-Rex insieme a una immagine reale di Bennu, ripresa il 1 Novembre con la PolyCam
Una ricostruzione artistica di Osiris-Rex insieme a una immagine reale di Bennu, ripresa il 1 Novembre con la PolyCam Credit: NASA/Goddard/University of Arizona - Processing: M. Di Lorenzo

Andamento della manovra di avvicinamento della sonda NASA all'asteroide NEO. Ultimo aggiornamento: 13/11/2018.

 La sonda oggi ha effettuato la quarta e ultima manovra di approccio (AAM-4), riducendo la velocità rispetto a Bennu da 14 a 4 cm/s. Tra soli 20 giorni verrà raggiunta la destinazione finale a 20 km dall'asteroide.

 OR 181113

 Il diagramma qui sopra riporta su scale logaritmiche gli andamenti "effettivi" e quelli pianificati della distanza e della velocità relativa tra OSIRIS-REx e Bennu, con l'indicazione delle 4 manovre di frenamento (AAM); la prima manovra (la più energetica) è già avvenuta il 1 Ottobre, l'ultima è prevista il 12 Novembre. I dati "pianificati" (linee tratteggiate) sono ricavati dal simulatore "Eyes on the Solar System" della NASA ma la loro data è stata spostata indietro di 11 ore per avere un buon accordo con il simulatore Bennu (simboli a forma di diamanti). E' stata anche aggiunta la curva (viola) delle dimensioni apparenti di Bennu sul sensore PolyCam. Notare che entrambe le scale sono logaritmiche.

 Di seguito, la  traiettoria di avvicinamento Osiris Rex rispetto a Bennu, ottenuta elaborando le effemeridi fornite dal sistema "Horizons" di JPL/NASA. Di seguito quattro grafici, proiettati sul piano dell'eclittica con ingrandimento crescente:

 Traj approach

Prepared by M. Di Lorenzo - data source: NASA/JPL

 Si noti che, nei primi due grafici in alto, la scala orizzontale è stata esagerata di 10 volte; contrariamente alle traiettorie mostrate durante l'avvicinamento di Hyabusa-2 a Ryugu, poi, qui il sistema di riferimento ha origine in Bennu ma non ruota mentre l'asteroide si muove lungo la sua orbita. Pertanto, la direzione in cui si trova il Sole cambia nel tempo e viene indicata (approssimativamente) con una freccia diverso in ciascun grafico.

 Infine, l'ultima posizione aggiornata nel sistema solare:

Orbit Diagram 11 12 18 768x611

Credits: NASA.

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 14 Novembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO