Scritto: Martedì, 10 Maggio 2016 12:41 Ultima modifica: Mercoledì, 11 Maggio 2016 20:14

Mercurio dà spettacolo


Ieri il transito di Mercurio, definito "evento astronomico dell'anno", ha tenuto mezzo mondo con il naso all'insù. Ecco alcune delle immagini più emozionanti.

Rate this item
(0 votes)
Immagine SDO/HMI in luce visibile, all'inizio del transito Immagine SDO/HMI in luce visibile, all'inizio del transito Courtesy of NASA/SDO and the AIA, EVE, and HMI science team

Apriamo con le spettacolari immagini del satellite SDO; quella in apertura, riproposta qui sotto in versione integrale, è un collage di immagini riprese con lo strumento HMI (Helioseismic and Magnetic Imager) che lavora nella banda visibile; si tratta di 29 frames scattati ogni 15 minuti, dalle 11.30 alle 18.45 UT.

Merc seq

Intera sequenza del transito fotografata da SDO/HMI - canale "continuum" (visibile) - Courtesy of NASA/SDO and the AIA, EVE, and HMI science team - assembly by M. Di Lorenzo (DILO)

Di seguito, invece, alcune immagini riprese dagli strumenti AIA (Atmospheric Imaging Assembly).

Merc3

Inizio transito - Immagine AIA a 304A (estremo ultravioletto)- Courtesy of NASA/SDO and the AIA, EVE, and HMI science team

Merc2

La fine del transito davanti a una protuberanza solare - Immagine AIA a 211A (estremo ultravioletto)

Come mostrato in questo spettacolare filmato in luce visibile realizzato da SDO, il transito è durato circa 7 ore e 20 minuti.

Tornando sulla terra, c'è da segnalare questo incredible filmato dell'americano Thierry Legault

Non tutti sono stati fortunati in Italia, metà nazione era coperta dalle nuvole. I favoriti erano sulla costa tirrenica centro-meridionale, mentre sulla costa adriatica il cielo era nuvoloso o velato e solo in poche, brevi occasioni il sottoscritto è riuscito a osservare e fotografare il fenomeno, come mostrato qui sotto (Mercurio è la macchiolina poco più in basso a sinistra del centro, le altre macchie più in alto a destra, dai contorni mento definiti, sono macchie solari mentre altre macchie minori sono difetti fotografici):

Trans

Immagine ripresa ieri intorno alle 17.10 da Pescara. Tecnica di proiezione dall'oculare (rifrattore Bresser 70/700 con oculare K20). - M. Di Lorenzo (DILO)

Altre informazioni su questo articolo

Read 2277 times Ultima modifica Mercoledì, 11 Maggio 2016 20:14
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

 Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

Dove si trovano le tre sonde lanciate a Luglio e d...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 Settembre [Last upd...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Settembre [Last upd...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/9 - Sol 645] - Meteoro...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 18/9/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista