Non si tratta del genio italiano da Vinci, ma di un cervello in silicio che, il prossimo anno, prenderà forma in Italia e sarà il sistema AI più performante al mondo!

Sabato, 17 Ottobre 2020 06:29

Ancora Venere: ora c'è anche la glicina

Ormai, gli occhi di tutti sono puntati su Venere. Da quanto un team internazionale di scienziati ha annunciato di aver rilevato fosfina nella sua atmosfera, altri risultati si sono susseguiti in pochissimo tempo. Ora, un gruppo di scienziati afferma di aver scoperto la glicina tra le nuvole del pianeta, un amminoacido base che è presente anche nel DNA.

La Luna potrebbe aver avuto un campo magnetico molto molto tempo fa, abbastanza forte da proteggere la Terra e renderla abitabile.

Tra poche ore due grandi detriti spaziali rischiano di scontrarsi. Quest'anno è la seconda volta in cui rischiamo la sindrome di Kessler.

Mercoledì, 14 Ottobre 2020 23:16

Volo record della Sojuz MS-17 verso la ISS

Con un volo record di appena tre ore un nuovo equipaggio internazionale è giunto a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). E' così iniziata la missione della Sojuz MS-17.

Gli Starlink finiscono di nuovo sotto accusa. Questa volta per l'inquinamento radio. Un nuovo rapporto pubblicato dalla Ska Organization (SKAO) che guida il progetto Square Kilometre Array (SKA), analizza l'impatto che queste mega-costellazioni satellitari potrebbero avere per la radioastronomia.

Giovedì, 15 Ottobre 2020 04:53

Bepi incontra Venere

Dopo il fly-by con la Terra ad aprile, domattina presto la sonda europea BepiColombo passerà a 10700 dalla superficie di Venere per modificare la sua orbita; ne approfitterà per osservare da vicino il pianeta tornato così di moda. Aggiornamento

Si chiama OrganiCam. È una fotocamera evoluta che potrebbe essere impiegata nelle future missioni su Europa o Encelado per dare la caccia alle biomolecole.

Nel 2015 la sonda della NASA New Horizons ha svelato scenari incredibili sul pianeta nano Plutone. Le cime imbiancate, sorprendentemente simili alle montagne terrestri, non erano mai state osservate altrove nel Sistema Solare. Eppure, fin da subito, gli scienziati sapevano che non poteva trattarsi di candida neve fresca. Ora, un nuovo studio dimostra che queste calotte ghiacciate si formano con un processo completamente diverso da quello che conosciamo sulla Terra.

Mentre otto paesi hanno sottoscritto l'Accordo Artemis, la Russia ha annunciato che non parteciperà al Gateway lunare. Una decisione che potrebbe dare il via ad una nuova "guerra fredda spaziale" se non sarà gestita con intelligente diplomazia.

In base al nuovo rapporto annuale dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA), le misure adottate negli ultimi anni per contrastare la spazzatura spaziale, non riescono a tenere il passo con il problema.

Il modello di qualifica del motore P120C, configurato per il razzo Ariane 6, ha svolto con successo un'accensione statica presso lo spazioporto europeo nella Guyana Francese, dimostrando così di essere pronto per il primo volo.

A dispetto del Nobel per la Fisica appena conferito per gli studi sul buco nero al centro della Via Lattea, al suo posto potrebbe esserci un agglomerato di materia oscura fatta di fermioni!

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 27 novembre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 27 Novembre [Last upda...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 27 Novembre [Last upda...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 26 novembre [updated on Nov,26]...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/11 - Sol 710] - Meteor...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista