Vicino a Ginevra, i protoni stanno già circolando da inizio marzo nel grande anello sotterraneo lungo 27 km, effettuando 11000 giri ogni secondo. Tra 10 giorni, il "Large Hadron Collider" riprenderà a lavorare a pieno ritmo e gli sforzi di migliaia di scienziati che lavorano al CERN saranno rivolti a capire la reale natura del componente principale ma elusivo della materia nell'Universo, sempre a patto che esista realmente! 

 Nell'immagine vediamo, in alto, il gigantesco rivelatore dell'esperimento Atlas (quando era ancora in costruzione) mentre, in basso, c'è una porzione dell'anello acceleratore. Questo quarto run di LHC, oltre a iniziare nel giorno dell'attesissima eclisse solare del 2024, seguirà di soli 5 giorno il ritorno all'operatività delle 3 antenne gravitazionali LIGO e Virgo, anche loro ferme per manutenzione (si veda la rubrica dedicata).