Si tratta in realtà di un mosaico (come si intuisce dai bordi) di piccole immagini riprese dalla fotocamera spettroscopica multibanda (MBC) a bordo di SLIM immediatamente dopo il ripristino della potenza; secondo quanto dichiarato da JAXA, dopo che la potenza di SLIM è stata ripristinata, MBC ha condotto due osservazioni ad alta risoluzione nella banda n.10 di rocce e regolite in 13 posizioni di osservazione, utilizzando 333 immagini a scansione completa a diverse lunghezze d'onda. Sulla base della grande quantità di dati che ottenuti, si sta procedendo con le analisi per stimare la composizione chimica dei minerali, che aiuteranno a risolvere il mistero dell'origine della Luna. Nell'articolo di Elisabetta Bonora, la stessa scena è stata immortalata con ombre ancora più allungate un paio di giorni dopo, quando stava per calare l'ombra della notte sul povero lander. Speriamo che SLIM sopravviva al rigido freddo, anche se ci sono poche probabilità...