La missione senza equipaggio, che prelude al ritorno dell'uomo sulla Luna, doveva inizialmente decollare il 29 agosto, poi la data è slittata per problemi tecnici al 2 settembre e infine si è deciso per un rinvio almeno al 23 settembre, al fine di eliminare definitivamente l'inconveniente della fuga di idrogeno dal sistema di rifornimento. Adesso la NASA ha fatto richiesta di poter lanciare il 27, con una seconda opportunità fissata per il 2 ottobre. Le date aggiornate derivano da un'attenta considerazione di molteplici argomenti logistici, inclusa la possibilità di avere più margine per preparare il test di dimostrazione criogenica e, successivamente, per prepararsi al lancio, garantendo ai team un riposo sufficiente e rimpolpando anche le scorte di propellenti criogenici.

 Nel frattempo, NASA e SpaceX prevedono di lanciare la missione Crew-5 nel tardo pomeriggio di lunedì 3 ottobre, per dare il cambio all'equipaggio della "Missione 67" sulla ISS (compresa Samantha Cristoforetti) il cui rientro è previsto a fine settembre. Considerando anche l'impatto della sonda DART contro l'asteroide Dimorphos il prossimo 26 settembre e il sorvolo di Europa da parte della sonda Juno il 29, sarà un fine mese caldissimo!