Gli oggetti Herbig-Haro sono regioni luminose che circondano le stelle appena nate che emettono venti stellari o getti di gas che creano onde d'urto che entrano in collisione con gas e polvere vicini ad alta velocità.  Nel caso di HH 505, questi deflussi provengono dalla stella IX Ori, che si trova alla periferia della Nebulosa di Orione a circa 1.000 anni luce dalla Terra.

Catturata con l'Advanced Camera for Surveys (ACS) di Hubble l'immagine rivela onde d'urto luminose formate dai deflussi e correnti più lente di materiale stellare. I deflussi sono le strutture a foma di arco nella parte superiore e inferiore di questa immagine. La Nebulosa di Orione è inondata di intense radiazioni ultraviolette provenienti da giovani stelle luminose. La sensibilità di Hubble alla luce ultravioletta consente agli astronomi di osservare direttamente questi deflussi ad alta energia e saperne di più sulle loro strutture.

Questa osservazione fa parte di un affascinante mosaico Hubble della Nebulosa di Orione, che combina 520 immagini ACS in cinque diversi colori per creare la vista più nitida mai scattata della regione.