Le due scale logaritmiche sui due assi abbracciano qualcosa come 60 ordini di grandezza, estendendosi dalla dimensione e intervallo di tempo più piccoli ammessi dalla Meccanica Quantistica fino alle dimensioni e all'età attuali dell'Universo (13,8 miliardi di anni-luce/anni). L'ambito che interessa un singolo individuo (cornice in verde) si estende spazialmente dalle dimensioni più piccole visibili ad occhio nudo, fino alla estensione tipica di una nazione, assumendo che questa sia la distanza tipica entro cui si normalmente si muove una persona; temporalmente, essa va dal più piccolo intervallo percepibile alla durata tipica della vita di una persona. Invece la cornice blu tratteggiata delimita il campo d'azione del genere umano, da quando è stata inventata la scrittura e guardando dove sono arrivate le sonde artificiali più distanti da noi; le quantità minime sono invece definite dalla nostra attuale capacità di generare eventi brevissimi (impulsi laser di durata di poche decine di atto-secondi) e studiare la struttura delle particelle sub-nucleari; naturalmente, questi limiti sono destinati ad espandersi in futuro. L'area abbracciata da quest'ultimo ambito, in questa modalità di visualizzazione, è circa 10 volte più ampia dell'esperienza di un singolo essere umano ed è circa il 20% della massima esperienza possibile nell'Universo (cornice rossa).