Scritto: Sabato, 27 Novembre 2021 07:53 Ultima modifica: Sabato, 27 Novembre 2021 13:28

Rosalind apre gli occhi


Dai panorami ai primi piani, dalle mappe 3D ai selfie con le ruote, la controparte terrestre del rover europeo Rosalind Franklin sta testando a Torino una vasta gamma di impostazioni fotografiche che massimizzeranno i risultati scientifici durante la missione ExoMars 2022 sul Pianeta Rosso.

Rate this item
(3 votes)
Immagine PanCam del deck del roover, con i pannelli solari, i sistemi di calibrazione e, in basso, la  scatola nera contenete il sistema di trivellazione italiano. Immagine PanCam del deck del roover, con i pannelli solari, i sistemi di calibrazione e, in basso, la scatola nera contenete il sistema di trivellazione italiano. Credits: ESA/ALTEC/Roskosmos - Processing: Marco Di Lorenzo

 Gli "occhi" scientifici del rover consistono nel set di telecamere panoramiche PanCam, installate sull'asta ("mast") del veicolo; la loro versione "di volo" ripeterà la sequenza di riprese quando inizierà a funzionare su Marte nel 2023.

Per diversi mesi, le telecamere sono state testate su una superficie marziana simulata, presso il "Mars Terrain Simulator" all'ALTEC in Italia. "Dato che cercheremo acqua e vita su Marte, testare le camere principali di Rosalind Franklin è particolarmente importante per trovare minerali ricchi di acqua", spiega Andrew Coates , Principal Investigator per PanCam.

 PanCam ha non due, ma tre "occhi scientifici": una telecamera ad alta definizione e due telecamere grandangolari. Grazie all'impiego di una serie di filtri, esamineranno 19 differenti porzioni nello spettro del visibile e del vicino infrarosso,  consentendo l'identificazione di minerali ricchi di acqua. Il sistema avrà una percezione della profondità molto migliore degli occhi umani e una vasto intervallo di messa a fuoco.

 Grazie ad un piccolo specchietto sferico vicino a una delle ruote, sarà possibile fotografare anche la superficie sotto il rover, mentre il" Close-Up Imager" installato sulla trivella fornirà fotografie dettagliate del terreno durante la perforazione e, quando il sistema è retratto, catturerà i paesaggi sui lati del rover.

 

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 162 volta/e Ultima modifica Sabato, 27 Novembre 2021 13:28

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli ultimi articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Altri articoli in questa categoria: « Il Dardo è tratto Aggiornamento del 27 Novembre »
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2022.

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 gennaio. Reboost! ...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 16 gennaio. Statistiche su...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 7/1/22 - Sol 1105] - Mete...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora