Scritto: Sabato, 12 Settembre 2020 08:15 Ultima modifica: Sabato, 12 Settembre 2020 15:11

Una materia Oscura e capricciosa


Gli ultimi studi sull'effetto di "lente gravitazionale" rivelano che la presunta materia oscura negli ammassi di galassie è distribuita in maniera diversa da quanto previsto dai modelli.

Rate this item
(0 votes)
Una materia Oscura e capricciosa Credit: NASA, ESA, G. Caminha, M. Meneghetti, P. Natarajan, the CLASH team, M. Kornmesser, Hubble Frontier Fields Initiative, - Processing: Marco Di Lorenzo

 In alto vediamo una immagine dell'ammasso MACSJ1206 ripresa da Hubble Space Telescope (b) e la corrispondente ricostruzione "ad alta risoluzione" della distribuzione della materia oscura (a) basata sulle immagini delle galassie sullo sfondo, distorte dalla gravità dell'ammasso. Oltre alla concentrazione centrale, si notano picchi alti e compatti in corrispondenza delle singole galassie dell'ammasso, come evidenziato anche dalla corrispondente mappa tridimensionale della densità di materia oscura visualizzata in basso a destra (d). Invece nella figura (c) vediamo la stessa mappa realizzata per l'ammasso Abell 2744. I picchi secondari, che sfuggivano alle osservazioni precedenti più rozze, sarebbero concentrazioni di materia oscura più dense e compatte del previsto e c'è anche una discrepanza di un ordine di grandezza con quanto derivato dalle velocità radiali misurate con il VLT. I risultati costringono a rivedere gli attuali modelli sul comportamento e la composizione di questo presunto stato invisibile della materia (ammesso che esista realmente e non sia un effetto spurio della gravità, come mostrato di recente per la curva di rotazione della Via Lattea). La scoperta sembra suggerire che ci siano almeno due componenti nettamente distinte a costituire quella che noi chiamiamo genericamente "Dark Matter".

 

https://news.yale.edu/2020/09/10/holding-mirror-dark-matter-discrepancy
https://campuspress.yale.edu/priya/

Altre informazioni su questo articolo

Read 78 times Ultima modifica Sabato, 12 Settembre 2020 15:11
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
More in this category: « Calinferno Scorcio gioviano »

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 28 ottobre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 28/10 - Sol 682] - Meteor...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 26 ottobre [Last updat...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 26 ottobre [Last updat...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 21/10/20 ore 00:22). HOT! ...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista