Scritto: Domenica, 06 Settembre 2020 08:17 Ultima modifica: Domenica, 06 Settembre 2020 10:54

Roman: lo specchio è pronto!


Lo specchio principale del vero successore di Hubble, il Nancy Grace Roman Space Telescope (già WFIRST) è stato appena "rifinito" per raggiungere le massime prestazioni.

Rate this item
(0 votes)
Ricostruzione artistica del Roman operativo nella zona di librazione L2; nel riquadro, lo specchio principale viene sollevato da una gru nei laboratori L3Harris dove era stato fabbricato Ricostruzione artistica del Roman operativo nella zona di librazione L2; nel riquadro, lo specchio principale viene sollevato da una gru nei laboratori L3Harris dove era stato fabbricato Credits: L3Harris Technologies

 La sua superficie adesso non si discosta da quella ideale per oltre 1,2 nanometri; questo significa che, se lo specchio avesse il diametro della Terra, non presenterebbe rilievi o avvallamenti superiori a 6 mm!

 Lo specchio, con un diametro di 2,4 metri, era stato donato alla NASA dal "National Reconnaissance Office" che inizialmente intendeva usarlo in un satellite spia. Successivamente al processo di "politura" che lo ha reso ancora più levigato, il vetro è stato ricoperto da uno strato riflettente di 400nm, costituito da argento per ottimizzarne la riflettività nel rosso e nel vicino infrarosso, le lunghezze d'onda a cui lavorerà il telescopio; invece, lo specchio di Hubble era ricoperto di alluminio e fluoruro di magnesio mentre il James Webb usa uno strato d'oro per riflettere al meglio nell'infrarosso medio.

 Ricordiamo che, pur avendo le stesse dimensioni dello specchio di Hubble, quello del Roman ha una massa 4 volte inferiore (solo 186 kg), una focale più corta e una geometria astigmatica, cosa che gli permetterà di abbracciare un'area di cielo 100 volte più grande. Questo gli consentirà di riprendere immagini ad altissima definizione (quasi 300 Mpixel) con la camera a largo campo, mentre l'estrema regolarità della superficie servirà per sfruttare al meglio il coronografo, il secondo strumento a bordo con il quale si spera, tra l'altro, di fotografare direttamente molti pianeti extrasolari. Il lancio del Roman è attualmente previsto per il 2025; il progetto negli anni passati ha subito un rallentamento e una riduzione di finanziamenti (rischiando di venire cancellato in almeno un paio di occasioni) per dare la priorità allo sviluppo e al lancio del James Webb, il quale ha subito a sua volta innumerevoli rinvii e dovrebbe partire tra un anno (speriamo!).

https://www.nasa.gov/feature/goddard/2020/primary-mirror-for-nasas-roman-space-telescope-completed

https://www.nasa.gov/content/goddard/nancy-grace-roman-space-telescope

https://spacenews.com/wfirst-passes-preliminary-design-review/

Altre informazioni su questo articolo

Read 118 times Ultima modifica Domenica, 06 Settembre 2020 10:54
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 25 ottobre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/10 - Sol 679] - Meteor...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 22 ottobre [Last updat...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 22 ottobre [Last updat...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 21/10/20 ore 00:22). HOT! ...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 17 Ottobre [updated on Oct,17]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista