Print this page
Scritto: Venerdì, 24 Luglio 2020 06:20 Ultima modifica: Venerdì, 24 Luglio 2020 10:51

A Nord di Ganimede


Alla fine del 2019 la sonda Juno ha fotografato per la prima volta la regione polare settentrionale del più grande satellite gioviano.

Rate this item
(0 votes)
A Nord di Ganimede Credits: NASA/JPL-Caltech/SwRI/ASI/INAF/JIRAM - Processing/improvement: Marco Di Lorenzo

 In basso, la sequenza ripresa nell'infrarosso dallo strumento "Jovian Infrared Auroral Mapper" (JIRAM) il 26 dicembre, mentre la sonda NASA si avvicina al suo perigiove; in alto, la griglia di coordinate permette di identificare la posizione del polo Nord, avvolto nell'oscurità invernale. Le immagini hanno rivelato la presenza di ghiaccio modificato dalla "precipitazione di plasma", ha spiegato l'astrofisico italiano Alessandro Mura dell'INAF. Ricordiamo che Ganimede è l'unico satellite gioviano dotato di un campo magnetico proprio ed è il nono oggetto più grande del sistema solare, se si preferisce il più grande tra i satelliti e tra i "corpi minori".

https://www.nasa.gov/feature/jpl/nasa-juno-takes-first-images-of-jovian-moon-ganymedes-north-pole

Altre informazioni su questo articolo

Read 196 times Ultima modifica Venerdì, 24 Luglio 2020 10:51
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.