Scritto: Domenica, 19 Luglio 2020 07:43 Ultima modifica: Lunedì, 20 Luglio 2020 13:04

Una popolazione crescente e mutante


Questa è l'evoluzione della popolazione nota di asteroidi che si avvicinano alla Terra (NEA) negli anni; i diversi colori indicano diverse categorie di magnitudine assoluta e quindi di dimensioni (quelli in primo piano sono i più grandi).

Rate this item
(0 votes)
Una popolazione crescente e mutante data Source: https://cneos.jpl.nasa.gov/stats/size.html - Data processing: M. Di Lorenzo

 Il campione utilizzato, oltre 23000 asteroidi, è stato estratto 13 giorni fa dal database cneos della NASA ed è stato estrapolato a fine 2020. Le linee verticali colorate, visibili in alto a destra, dividono i NEA in quattro grandi categorie in base all'effetto di un possibile impatto sulla Terra: a destra della linea rossa, ci sono i "Near Earth Asteroids" con H<18 e diametro indicativamente superiore a 850 m, in grado quindi di causare impatti catastrofici con effetti globali; tra le linee blu e rossa ci sono i "Potential Hazardous Asteroids" (PHA) con 18<H<22 e diametro nominale superiore a 140 metri, capaci di devastare ampie regioni e oggetto dell'attuale ricerca sistematica; tra la linea verde e quella blu ci sono i "sub-PHA", categoria introdotta dal sottoscritto per indicare oggetti con 22<H<26 e dimensioni comprese tra 22 e 140 metri, che penetrano comunque l'atmosfera e possono creare danni locali ma sono molto numerosi e andrebbero monitorati da un sistema di allarme a breve termine. L'ultima categoria abbraccia gli oggetti più piccoli, di fatto massi spaziali che non pongono una reale minaccia perché vengono generalmente fermati dall'atmosfera terrestre

 Guardando i profili temporali si nota come il trend è di crescita esponenziale per gli oggetti più piccoli, segno che la maggior parte di essi devono essere ancora scoperti; invece per i PHA di piccole dimensioni (20<H<22) la crescita è approssimativamente lineare, indicando che ne sono stati scoperti una frazione importante (intorno al 50%); infine, per tutti gli oggetti di dimensioni maggiori, si nota una tendenza sempre più marcata ad una saturazione e questo significa che ormai la loro catalogazione è sulla via del completamento. Presumibilmente, la ricerca di PHA subirà una accelerazione nei prossimi anni, grazie all'entrata in funzione di nuovi telescopi per survey, a cominciare dal LSST (la cui inaugurazione è prevista a fine 2022); tuttavia, il raggiungimento dell'obiettivo del 90% di PHA catalogati verrà raggiunto non prima della metà degli anni '30, almeno 15 anni in ritardo rispetto all'obiettivo stabilito alcuni anni fa dal congresso americano e condiviso dalla NASA e da altre agenzie come l'ESA.

 Per ulteriori grafici, dettagli ed aggiornamenti sulle scoperte, rimandiamo sempre alla rubrica "NeoNews" (link sulla destra).

Altre informazioni su questo articolo

Read 187 times Ultima modifica Lunedì, 20 Luglio 2020 13:04
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Latest from Marco Di Lorenzo (DILO)

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

 Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 18/9/20). Le manovre della sonda am...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 16/9 - Sol 641] - Meteoro...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

Dove si trovano le tre sonde lanciate a Luglio e d...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Settembre [Last upd...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 Settembre [Last upd...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista