Un mese e mezzo fa parlammo dell'evento GW190412, il primo ad esibire una marcata differenza tra le masse dei due corpi coinvolti, con un rapporto pari a circa 3,5. Adesso il record si spinge fino a 9 volte e, mentre nel primo caso si trattava di sicuramente di due buchi neri, dall'analisi di questo nuovo evento risulta che il più grande dei due corpi era un buco nero di 23 masse solari mentre l'altro doveva avere una massa di sole 2,6 masse solari, cadendo in una "zona grigia" in cui gli attuali modelli non riescono a descriverne la natura esatta: potrebbe trattarsi del più leggero buco nero visto in un sistema binario o della stella di neutroni più pesante mai osservata, se non di qualcosa di ancora più esotico. Anche la genesi di un sistema binario così particolare sfida i modelli di formazione attuali e, nonostante la buona localizzazione sulla volta celeste (in una regione ampia soli 18,5 gradi quadrati), non sono stati identificate controparti elettromagnetiche che potrebbero aiutare a risolvere il mistero.

https://www.virgo-gw.eu/
https://iopscience.iop.org/article/10.3847/2041-8213/ab960f/pdf