Print this page
Scritto: Sabato, 11 Aprile 2020 06:40 Ultima modifica: Sabato, 11 Aprile 2020 06:35

Strane connessioni


Questa spettacolare radio-fotografia della galassia Eso 137-006, ripresa dall'interferometro sudafricano MeerKat, rivela misteriose strutture filiformi che collegano tra loro i due lobi principali.

Rate this item
(0 votes)
Strane connessioni Credits: Rhodes University/Inaf/Sarao

 La remota radiogalassia, situata nell’Ammasso del Regolo nel cielo australe a una distanza di quasi 250 milioni di anni luce da noi, possiede un nucleo galattico attivo (Agn) al cui interno un buco nero supermassiccio genera due getti di materia relativistica in direzioni contrapposte (in alto al centro); i getti poi rallentano e si espandono nello spazio intergalattico, generando due estesi “lobi” di emissione radio di sincrotrone, dovuta alla decelerazione delle particelle relativistiche in un campo magnetico intenso. Questa è una struttura tipica e ben nota da tempo, tuttavia qui si apprezza chiaramente la struttura filamentosa interna e, soprattutto, si osservano per la prima volta dei "tubi" di plasma che corrono parallelamente ai getti principali e sembrano connettere i due radio-lobi, indicando la presenza di campi magnetici e particelle relativistiche al loro interno; la loro genesi deve essere spiegata.

 Sono questi i sorprendenti risultati dello studio condotto da un team internazionale di astronomi cui partecipa anche il nostro Istituto Nazionale di AstroFisica (Inaf).

 MeerKat, un precursore dello Square Kilometre Array (Ska), è uno straordinario strumento costituito da 64 antenne paraboliche dislocate su un’area di circa 50 chilometri quadrati, nella regione del deserto del Karoo; come si ricorderà, ha già fornito altre visioni spettacolari dell'universo profondo e delle regioni centrali della Via Lattea.

https://www.media.inaf.it/2020/04/08/eso-137-006/

Altre informazioni su questo articolo

Read 186 times Ultima modifica Sabato, 11 Aprile 2020 06:35
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.