I dati sono stati rilevati dal satellite europeo Sentinel e si riferiscono alla concentrazione media di biossido di azoto (NO2). Il confronto è fatto a distanza di circa 2 mesi (fine Dicembre-metà Febbraio per la Cina e inizio gennaio-inizio Marzo per l'Europa) e mostra un impressionante miglioramento della qualità dell'aria, sia nelle regioni urbane cinesi sia nella Pianura Padana; in Europa il cambiamento dovrebbe essere ancora più evidente nelle prossime settimane. Si stima che in Cina questo miglioramento dell'aria (con riduzione del 20-30% del particolato) abbia evitato la morte prematura a circa 77000 anziani e 4000 bambini, a fronte di 3100 decessi "ufficiali" per COVID-19.

 Tra tanti danni alle persone, all'economia e al nostro stile di vita, questo è uno dei pochi lati positivi della pandemia in corso e dovrebbe farci riflettere su quanto poco si fa per combattere un inquinamento considerato spesso inevitabile e poco dannoso. Peraltro, un recente studio ha messo in relazione la diffusione del corona virus e di altri agenti agenti patogeni con la presenza di polveri sottili nell'aria...

 

http://www.esa.int/Applications/Observing_the_Earth/Copernicus/Sentinel-5P/COVID-19_nitrogen_dioxide_over_China

http://www.esa.int/ESA_Multimedia/Videos/2020/03/Coronavirus_nitrogen_dioxide_emissions_drop_over_Italy#.XnNyN9QTqTY.link