Scritto: Lunedì, 16 Settembre 2019 08:07 Ultima modifica: Lunedì, 16 Settembre 2019 18:51

Una discesa non più silenziosa


 Adesso è ufficiale, Hayabusa-2 sta davvero effettuando la "target marker separation operation" (TM-ORB), come preannunciato ieri in questo Blog.

Rate this item
(0 votes)
A sinistra, il diagramma aggiornato della distanza (in rosso, scala a sinistra) e della velocità verticale istantanea e media (in verde e giallo, scala a destra); il tempo è quello universale (UT). A destra, l'ultima immagine pubblicata in galleria risalente alle 7:43 italiane A sinistra, il diagramma aggiornato della distanza (in rosso, scala a sinistra) e della velocità verticale istantanea e media (in verde e giallo, scala a destra); il tempo è quello universale (UT). A destra, l'ultima immagine pubblicata in galleria risalente alle 7:43 italiane Data source: JAXA/Luca Cassioli - Processing: Marco Di Lorenzo

 Sulla base dei dati LIDAR in tempo reale (estratti da una routine automatica realizzata da Luca Cassioli), ieri avevamo ipotizzato che fosse iniziata questa nuova discesa verso Ryugu, volta al rilascio degli ultimi due "bersagli" (Target Marker") la cui caduta sull'asteroide servirà come riferimento per il successivo rilascio dell'ultimo piccolo robot, il "Minerva-II-2", fratello maggiore dei due "Minerva-II-1a e 1b rilasciati quasi esattamente un anno fa.

 Il grafico a sinistra (che ora mostra anche la velocità media basata su una decina di "letture", una volta eliminati i valori troppo grandi e inverosimili) mostra che la discesa sta ormai entrando nelle fasi finali; il rilascio alla quota minima di 1km dovrebbe avvenire nel tardo pomeriggio o nella prima serata di oggi, secondo i piani pubblicati da JAXA. Adesso c'è anche una galleria in tempo reale e quella a destra è l'ultima immagine ricevuta e processata, risalente a un'ora fa e presumibilmente scattata con la camera telescopica ONC-T da una altezza di circa 2000 metri; tale valore è desunto dall'estrapolazione dell'andamento dell'altezza (linea blu tratteggiata) dal momento che le "pause" con valori ripetuti delle letture LIDAR probabilmente non sono reali e la sonda sta continuando a scendere, come suggerito dalla continuità e consistenza della linea blu tratteggiata, che è un personale tentativo di interpolare i dati in maniera ragionevole.

Aggiornamento delle ore 9: confrontando l'immagine in apertura con quella scattata mezz'ora dopo, sembra che la sonda si sia leggermente allontana da Ryugu!

Aggiornamento delle ore 18:30: già due ore fa, sulla base delle letture LIDAR, la sonda risulta giunta all'altezza nominale di 1 km e, presumibilmente, sta per rilasciare i due target markers!

 

Per ulteriori futuri aggiornamenti "in tempo reale" si veda il Mission Log dedicato mentre, per i dettagli sulle operazioni in corso, si veda l'articolo pubblicato due settimane fa.

Altre informazioni su questo articolo

Read 152 times Ultima modifica Lunedì, 16 Settembre 2019 18:51
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
More in this category: « Una discesa silente Astrofotografo »

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 20 gennaio)

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 23 gennaio [Last update: jan,23]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 9/12/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 23 gennaio [Last update: 23/01].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al20/1/20 - Sol 406

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 12/1/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 18 Gennaio [updated on Jan,18]

HOT NEWS