Scritto: Giovedì, 29 Agosto 2019 07:44 Ultima modifica: Domenica, 13 Ottobre 2019 07:00

Doppietta gravitazionale


Ieri c'è stata una incredibile coincidenza, con due onde gravitazionali giunte dalla stessa zona di cielo a distanza di soli 19 minuti una dall'altra (aggiornato)

Rate this item
(0 votes)
Mappa in coordinate equatoriali della probabile collocazione delle due sorgenti di ieri (la prima in rosso, la seconda in verde); in alto sono indicate le rispettive regioni possibili (50% e 90% di probabilità di contenere la sorgente) Mappa in coordinate equatoriali della probabile collocazione delle due sorgenti di ieri (la prima in rosso, la seconda in verde); in alto sono indicate le rispettive regioni possibili (50% e 90% di probabilità di contenere la sorgente) Credits: GraceDB/LIGO/Virgo - Processing: Marco Di Lorenzo

 Dopo quasi due settimane di silenzio dall'ultimo segnale, prodotto dalla fusione tra un buco nero e una stella di neutroni, ieri sono giunti due segnali quasi contemporaneamente (alle 8:34 e alle 8:55 italiane), sbriciolando il record precedente del 21 maggio, quando due segnali arrivarono a quasi 5 ore uno dall'altro. Inoltre, come mostrato dalle due mappe sovrapposte qui sopra, entrambi i segnali provenivano da regioni di cielo vicine tra loro e anche la distanza della sorgente era quasi la stessa (valori più probabili di 5,87 e 5,25 miliardi di anni luce rispettivamente). Infine, tutti e due i segnali dovrebbero provenire dalla fusione tra buchi neri, ma in questo caso le masse in gioco dovevano essere molto diverse perché il primo segnale è ben 11 ordini di grandezza più significativo del secondo, dunque presumibilmente più intenso.

 La coincidenza è talmente strana da far pensare a due segnali spuri di origine terrestre, ma in entrambi i casi la probabilità che la fonte sia questa è valutata in meno dell'1%. Un'altra fantasiosa spiegazione, venutami in mente durante uno scambio di idee su FaceBook, è che si tratti di una "eco gravitazionale" dovuta a un fenomeno di lensing analogo a quello osservato per le onde elettromagnetiche. In pratica, il segnale giunge a noi attraverso due percorsi diversi, deviato da una massa frapposta tra noi e la sorgente; la differenza geometrica di percorso potrebbe spiegare sia lo sfasamento temporale che la diversa "luminosità" dei due segnali...

Per i dettagli, come sempre, si veda la nostra rubrica dedicata alle Onde Gravitazionali...

 

https://gracedb.ligo.org/superevents/S190828j/view/
https://gracedb.ligo.org/superevents/S190828l/view/

Altre informazioni su questo articolo

Read 228 times Ultima modifica Domenica, 13 Ottobre 2019 07:00
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre (ore 18)

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 13 Dicembre)

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 12/12 [Last update: Dec,12]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 9/12/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubbe Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 12/12 [Last update: Dic,12].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 13/12 - Sol 370]

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 14/12/19). Hot!

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 6 Dicembre [updated on Dec,06]

HOT NEWS