Scritto: Lunedì, 12 Agosto 2019 06:03 Ultima modifica: Lunedì, 12 Agosto 2019 06:44

Una giornata esemplare


L'altroieri è stata una giornata eccellente per il rilevamento de onde gravitazionali dal punto di vista della copertura temporale, purtroppo non è sempre così!

Rate this item
(0 votes)
In alto, le barre colorate indicano il funzionamento dei rilevatori nell'arco di 24 ore, il 10 Agosto. C'è anche l'antenna tedesca GEO-600 che, essendo meno sensibile, non viene considerata nella parte inferiore, dove appaiono le percentuali approssimative di utilizzo delle tre antenne (LIGO & Virgo duty factor) e il diagramma a torta con le percentuali di tempo in cui erano contemporaneamente in funzione tre o due antenne. In alto, le barre colorate indicano il funzionamento dei rilevatori nell'arco di 24 ore, il 10 Agosto. C'è anche l'antenna tedesca GEO-600 che, essendo meno sensibile, non viene considerata nella parte inferiore, dove appaiono le percentuali approssimative di utilizzo delle tre antenne (LIGO & Virgo duty factor) e il diagramma a torta con le percentuali di tempo in cui erano contemporaneamente in funzione tre o due antenne. Credits: Ligo/Vitrgo//www.gw-openscience.org - Processing: Marco Di Lorenzo

 Da quando, oltre 4 mesi fa, hanno iniziato ad raccogliere dati contemporaneamente i tre interferometri di Hanford, Livingston e Cascina (Ligo i primi due, Virgo l'ultimo), il loro funzionamento è stato irregolare e non sempre c'è stata una buona copertura temporale, con il rischio di "perdere" qualche segnale o vederlo comunque peggio. Di fatto, mediamente, i tre strumenti hanno lavorato insieme solo per il 42% del tempo, mentre per oltre il 20% ne era in funzione solo uno o addirittura nessuno, cosa che preclude di fatto le osservazioni poiché, per confermare la presenza di un segnale statisticamente significativo, è necessario avere almeno due rilevazioni indipendenti. Infatti, nell'attuale ciclo di osservazione O3, nessuno dei 22 eventi reali è stato osservato con una sola antenna mentre per 5 di essi, il fatto di avere solo due antenne in funzione ne ha compromesso una buona localizzazione nel cielo, rendendo ardua la ricerca di controparti elettromagnetiche. Verosimilmente, si sono persi 5 o 6 eventi per questo motivo, finora. Per capire quale sia l'andamento tipico della copertura, si faccia un raffronto con il seguente grafico relativo alla settimana passata (tratto dalla pagina continuamente aggiornata raggiungibile sulla destra) e si notino i numerosi "buchi", a volte coincidenti.

Segments Wk18

https://www.gw-openscience.org

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 265 volta/e Ultima modifica Lunedì, 12 Agosto 2019 06:44
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli ultimi articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Altri articoli in questa categoria: « Uragano Parmitano Bennu ornitologo »

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 17/1/21 - Sol 760] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 gennaio [Last updat...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista