Scritto: Martedì, 30 Luglio 2019 06:18 Ultima modifica: Mercoledì, 31 Luglio 2019 07:26

Un compromesso precario


Un nuovo metodo per la stima della costante di Hubble-Lemaître risulta in possibile accordo con ciascuna delle due principali metodologie, tra loro sempre più incompatibili.

Rate this item
(0 votes)
Andamento temporale (in alto) e situazione attuale (in basso) delle stime della costante di Hubble con i tre metodi illustrati Andamento temporale (in alto) e situazione attuale (in basso) delle stime della costante di Hubble con i tre metodi illustrati Credits: Freedman et al. (University of Chicago) - Processing: Marco Di Lorenzo

Il nuovo metodo utilizza come "candela standard" il membro più luminoso della popolazione di giganti rosse in ciascuna galassia, per la precisione le stelle che hanno esaurito l'idrogeno nel nucleo e cominciano a bruciare l'elio. Esso è qui indicato come TRGB (in rosso) ed è stato "tarato" sulla Grande Nube di Magellano. Lo studio, sottoposto a Astrophisical Journal e linkato qui sotto, fornisce un valore di H0 che differisce per meno di due deviazioni standard (2σ) sia dal valore "primordiale" stabilito da satellite Plank (in grigio), sia da quello classico basato sulle stelle cefeidi (in blu). Tuttavia, va ricordato che i due metodi principali, confrontati direttamente, differiscono ormai tra loro per circa 6σ, il che significa che sono divenuti totalmente inconciliabili e, di questo, non esistono per ora spiegazioni soddisfacenti.

https://www.skyandtelescope.com/astronomy-news/tension-continues-hubble-constant/

https://arxiv.org/abs/1907.05922

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 298 volta/e Ultima modifica Mercoledì, 31 Luglio 2019 07:26
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altri articoli in questa categoria: « Un mese ondoso... L'arco di Omega »

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 25 gennaio [updated on Jan,25]...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/1/21 - Sol 768] - Mete...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 25 gennaio [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 25 Gennaio [Last ...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista