Il ciclo, che ha una "periodicità" compresa tra 6 e 14 anni, è stato scoperto esaminando immagini infrarosse riprese tra il 1984 e il 2017. Anche le immagini nel visibile (in basso) mostrano un drastico cambiamento di aspetto nella zona equatoriale (EZ), con la scomparsa delle nubi troposferiche in corrispondenza di bande e filamenti luminosi nel medio infrarosso (in alto). L'ultimo dei 3 eventi di "ripulitura" risale a 12 anni fa (metà sinistra dell'immagine) e, secondo gli autori, è probabile che entro i prossimi 3 anni possa ripresentarsi, offrendo alla sonda Juno un'opportunità unica di studiare da vicino gli strati profondi dell'atmosfera gioviana.

https://www.skyandtelescope.com/astronomy-news/astronomers-identify-weather-cycle-jupiter/

https://agupubs.onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1029/2018GL080382