Scritto: Domenica, 09 Dicembre 2018 07:59 Ultima modifica: Lunedì, 10 Dicembre 2018 05:24

Voyager 2, ormai ci siamo!


Il ridotto livello di raggi cosmici a bassa energia (di origine solare) nella settimana appena trascorsa mostra chiaramente che la sonda è ormai uscita dall'eliopausa.

Rate this item
(0 votes)
Andamento dei raggi cosmici nell'ultimo anno e, nel riquadro bordato di blu ingrandito in basso, negli ultimi 37 giorni. Andamento dei raggi cosmici nell'ultimo anno e, nel riquadro bordato di blu ingrandito in basso, negli ultimi 37 giorni. Data Source: NASA/JPL/gsfc - Data Processing: Marco Di Lorenzo

 Il grafico mostra l'andamento dei conteggi nell'ultimo anno per i nucleoni con energia maggiore di 500 keV (approssimativamente la massa a riposo dell'elettrone); si tratta quasi esclusivamente di nuclei di Idrogeno (protoni) e di Elio. I valori sono basati sulla media di conteggi nell'arco di 6 ore e sono aggiornati al pomeriggio di Venerdi scorso; c'è anche la curva "media mobile" (arancione) calcolata mediando i 5 valori più vicini per ogni istante. Come si vede anche nell'ingrandimento, il flusso è sceso di un fattore 9 (ovvero si è ridotto dell' 89%) in un anno e il grosso della diminuzione (-82%) è avvenuto nell'arco di 1 mese. Tra questi conteggi, in realtà, sono inclusi anche i raggi cosmici a più alta energia (oltre 70 MeV) che sono di origine interstellare; il loro contributo, prima trascurabile, adesso è divenuto la parte preponderante (oltre di 2,4 conteggi/s, allineato con Voyager-1); se escludiamo questo contributo, i raggi cosmici a bassa energia dovuti al vento solare sono passati nel giro di 1 anno da 28,7 a 1,0 conteggi al secondo, riducendosi quasi del 97%! Il tutto è mostrato in maniera eloquente dalla curva rossa, dove appunto è stato rimosso il contributo dei nucleoni ad alta energia, sempre in termini di media mobile. Di fronte a un così drastico calo rimangono ben pochi dubbi sulla reale ingresso di Voyager-2 nello spazio interstellare, sei anni dopo la gemella Voyager-1... 

https://voyager.gsfc.nasa.gov/data.html

Altre informazioni su questo articolo

Read 478 times Ultima modifica Lunedì, 10 Dicembre 2018 05:24
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Inte...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 4 Luglio [Last update:...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 29/6/20 - Sol 564] Meteor...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista