Come si vede, i depositi di acqua (in giallo) si concentrano sul fondo di crateri permanentemente in ombra, cosa possibile solo a latitudini estreme. Anche se annunci simili erano stati fatti già negli anni passati, questa è considerata la prima prova diretta e definitiva della presenza di acqua sulla supeficie lunare, un fatto importante anche per eventuali futuri insediamenti umani. Non si sa se l'acqua sia stata portata direttamente da comete che hanno impattato in quella zona o se ci sia stata una sorta di migrazione del vapore da altre regioni, attraverso la tenue atmosfera primordiale.

 Chandrayaan-1 era stato lanciato nel 2008 dalla "Indian Space Research Organization" (ISRO); il suo successore, Chandrayaan-2, doveva partire quest'anno e rilasciare un lander e un rover sulla superficie lunare, ma è stata rimandata più volte.

 

https://www.nasa.gov/feature/ames/ice-confirmed-at-the-moon-s-poles