Scritto: Venerdì, 27 Luglio 2018 08:16 Ultima modifica: Venerdì, 27 Luglio 2018 08:43

Ryugu da 6 km


Una settimana fa la sonda Hayabusa-2 si è avvicinata fino a 6 km dall'asteroide e questa è la prima immagine da questa distanza, pubblicata l'altro giorno da Jaxa.

Rate this item
(0 votes)
Ryugu da 6 km Image credit: JAXA, University of Tokyo, Kochi University, Rikkyo University, Nagoya University, Chiba Institute of Technology, Meiji University, University of Aizu, AIST.

La foto,  scattata dalla "Optical Navigation Camera" telescopica (ONC-T) alle 9 del 20 Luglio (ora italiana), mostra un gran numero di massi di tutte le dimensioni, parzialmente coperti da uno strato di polvere fine (regolite), come sulla Luna; al centro dell'immagine vicino all'equatore campeggia il più grande cratere di Ryugu (quasi 240 metri di diametro, oltre 1/4 dell'asteroide), presumibillmente antico e dovuto ad un impatto con un corpo grande ma lento, dato il bordo smussato.

Come si vede, da questa distanza il campo ristretto della fotocamera (circa 6°) non riesce a inquadrare tutto l'asteroide. La scala è di circa 60 cm/pixel. I dettagli relativi a questa ed altre manovre, insieme alle indagini condotte dalla sonda giapponese nelle ultime settimane, sono illustrati in questo articolo pubblicato dal sottoscritto pochi giorni fa.

http://www.hayabusa2.jaxa.jp/topics/20180725je/index_e.html

Read 341 times Ultima modifica Venerdì, 27 Luglio 2018 08:43
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1 commento

  • Comment Link Michele Diodati Domenica, 29 Luglio 2018 12:55 posted by Michele Diodati

    Comunque, già da 6 km la risoluzione delle immagini di ONC-T è fantastica. Non vedo l'ora di vedere quelle che acquisirà da distanze ancora minori.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Please enable the javascript to submit this form

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 13 luglio

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 16 luglio ore 8)

  • Tiangong-2 orbit
    Tiangong-2 orbit

    Evoluzione dell'orbita della seconda stazione spaziale cinese. Aggiornamento del 16/7 [Last update: 07/16]

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 16/7 [Last update: 07/16]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 14/6/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubbe Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 13/7 [Last update: 07/13].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 14/7 - Sol 222]

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 15/6/19).

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 10 luglio [updated on July, 10]

HOT NEWS