Scritto: Venerdì, 20 Luglio 2018 07:58 Ultima modifica: Venerdì, 20 Luglio 2018 08:38

Mare Tranquillità, 49 anni fa


Il 20 luglio 1969 il modulo lunare LEM si posava nel Mare della Tranquillità, una data indelebile nella storia dell'umanità.

Rate this item
(0 votes)
Mare Tranquillità, 49 anni fa Credit: NASA - Processing: M. Di Lorenzo

Questa immagine fu scattata da Neil Armstrong dal bordo del "Little West Crater", il punto più lontano dal LEM raggiunto dagli astronauti a piedi. Questa è una tipica foto alla quale i sostenitori del "complotto lunare" si appellerebbero, osservando le apparenti incongruenze tra l'ombra dell'astronauta e quella del LEM oppure l'innaturale vicinanza prospettica dell'orizzonte, che sembra posto poche decine di metri oltre il LEM e non a km di distanza! In realtà, entrambe le obiezioni cadono quando si osserva l'immagine con attenzione e soprattutto nel contesto della panoramica più ampia che fa capire come l'incongruenza nella prospettiva delle ombre sia imputabile alla pendenza del terreno intorno all'astronauta, che si trova appunto sul bordo scosceso del cratere, mentre l'orizzonte appare vicino al LEM poichè questo si trova su un altopiano e quindi quello che vediamo è un falso orizzonte locale! Naturalmente queste argomentazioni non funzioneranno con i complottisti più accaniti, che continueranno a ritenere "finto" l'allunaggio anche di fronte a migliaia di prove e di pazienti spiegazioni logiche; serve però a togliere qualche dubbio alle persone più ragionevoli che non hanno una posizione "a priori" sull'argomento!

https://www.nasa.gov/mission_pages/apollo/apollo-11.html

Letto: 1807 volta/e Ultima modifica Venerdì, 20 Luglio 2018 08:38
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altri articoli in questa categoria: « I Paracadute di Orion AO: Nettuno le può giudicare! »

2 commenti

  • Comment Link Marco Di Lorenzo (DILO) Martedì, 24 Luglio 2018 11:13 posted by Marco Di Lorenzo (DILO)

    Ah, questa mi era sfuggita! Chissà se si era portato dietro anche la tromba...!
    Spero che almeno l'anno prossimo, col cinquantenario, si ricordino di parlarne ampiamente altrimenti vuol dire che i complottisti hanno avuto la meglio! :-(

  • Comment Link Massimo Martini Lunedì, 23 Luglio 2018 17:46 posted by Massimo Martini

    Ti ringrazio del ricordo di questa data storica che è stata quasi ignorata dai giornali e TV (salvo la perla del TG5 che ha detto che sulla Luna è sceso LOUIS Armstrong...).

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 17/1/21 - Sol 760] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 gennaio [Last updat...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista