Scritto: Sabato, 16 Giugno 2018 08:25 Ultima modifica: Sabato, 16 Giugno 2018 11:11

Uno strano abbassamento


Questo è l'andamento dell'orbita della stazione spaziale cinese Tiangong-2 nell'ultimo mese. Come si vede, nei giorni scorsi c'è stato un notevole abbassamento di quota che potrebbe preludere a una manovra di "deorbit" anticipato.

Rate this item
(0 votes)
Uno strano abbassamento data source: celestrak.com / NORAD - data processing : M. Di Lorenzo

 In base alle osservazioni raccolte dall'agenzia americana NORAD, la quota della stazione cinese è improvvisamente scesa di quasi 88 km in meno di 40 ore, a metà settimana. Il tasso di decadimento orbitale è aumentato di conseguenza a causa del maggiore attrito atmosferico mentre l'eccentricità non ha subito una variazione apprezzabile, segno che c'è stata una articolata manovra con almeno due accensioni prolungate dei razzi. Non ci sono comunicazioni ufficiali ma la spiegazione più plausibile è che sia stato effettuato un deliberato de-boost, in vista forse di un rientro controllato nell'atmosfera; questo eviterebbe di ripetere l'esperienza di rientro incontrollato del predecessore Tiangong-1, precipitato con apprensione nell'Oceano Pacifico lo scorso 2 aprile come tutti ricorderanno.

 Clamorosamente, per ora sembra che nessun sito specializzato si sia accorto del cambiamento. Ricordiamo che il lancio di Tiangong-2 è avvenuto il 15 settembre del 2016 e che il primo ed unico equipaggio umano l'ha raggiunta due mesi dopo sulla Shenzhou 11; da allora la stazione è disabitata e l'anno scorso sono stati effettuati ripetuti esperimenti di aggancio e rifornimanto automatici con il veicolo Tianzhou-1. Tiangong-2 dovrebbe assomigliare molto al modulo Tianhe, il cuore della prima grande stazione spaziale cinese (Tiangong-3), da realizzare a partire dal prossimo anno.

Per ulteriori dettagli e futuri aggiornamenti, come sempre, si rimanda al Mission Log.

https://it.wikipedia.org/wiki/Tiangong_2

Letto: 676 volta/e Ultima modifica Sabato, 16 Giugno 2018 11:11
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli ultimi articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Altri articoli in questa categoria: « L'occhio di mosca ci proteggerà Strutture su Ryugu »

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 17/1/21 - Sol 760] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 gennaio [Last updat...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista