Martedì 19 Giugno 2018
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

2 Petabytes da analizzare

2 Petabytes da analizzare
CREDIT: MIT Haystack Observatory

Questi rack contengono gli hard disk zeppi di informazioni relative all'osservazione di due buchi neri effettuata lo scorso Aprile.

Dopo lunga attesa, anche l'ultimo blocco di informazioni è giunto dal radiotelescopio situato nel Polo Sud, il cui trasporto ha dovuto attendere la fine dalla rigida stagione invernale. Dal 13 dicembre, tutti i dischi sono presso l'Haystack Observatory di Westford, Massachusetts ed ora è in corso la complessa elaborazione dei dati che dovrebbe portare, nei prossimi mesi, alle attesissime prime immagini di due buchi neri supermassicci, uno dei quali al centro della Via Lattea.

 

https://www.nature.com/articles/d41586-017-08676-6

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2 commenti

  • Link al commento Marco Di Lorenzo (DILO) Giovedì, 29 Marzo 2018 21:28 inviato da Marco Di Lorenzo (DILO)

    Il post “non motiva nè entra nel merito” per il semplice fatto che è solo una “immagine del giorno” e non vuole essere un articolo completo; tuttavia, esso fa riferimento a un articolo più ampio e approfondito da me scritto in precedenza e che peraltro è linkato nel testo, se si fa attenzione!
    Accusare di banalità e addirittura pseudo-scientificità un sito come il nostro, è perlomeno ingiusto e gratuito! I redattori di AliveUniverse continuamente cercano di fare da contraltare alle banalizzazioni e alle spettacolarizzazioni spesso presenti sui mass-media e nella rete; a volte diamo risalto anche a notizie poco pubblicizzate, fornendo comunque su di esse una versione meno superficiale e cercando di approfondirle, quando possibile, con analisi e considerazioni originali. Inoltre, abbiamo più volte cercato di smascherare le frequenti “fake news” che spesso circolano in rete su argomenti astronomici, spiegando come stavano davvero le cose. Evidentemente lei non è un lettore abituale.
    Quanto alla “libertà di rilasciare tale post”, essa non deriva certo dal titolo di studio, che da solo può dare adito a un atteggiamento spocchioso di miope superiorità, ma dall'umiltà, dalla credibilità e dall'impegno quotidiano nel rendere comprensibili certi argomenti, cercando di coinvolgere il grande pubblico senza banalizzare, appunto! E mi pare che la maggior parte dei lettori più affezionati sia d'accordo con questo approccio e apprezzi il nostro sforzo...

  • Link al commento Vic Drake Mercoledì, 28 Marzo 2018 13:19 inviato da Vic Drake

    Salve, sono un fruitore disinteressato ma appassionato in informatica ed astronomia epperò scarsamente tollerante delle banalità e/o altre amenità futili pseudoscientifiche e, senza voler togliere niente a nessuno, affermo che questo post è banale quanto inutile, perchè non motiva nè entra nel merito di ritardi ovvero problematiche in atto; se i dati acquisiti sono corretti o corrotti, se inoltre siano, almeno in percentuale, già intellegibili o meno) di quali siano i previsti tempi di attesa per esito positivo etc, etc.
    Penso che se essere laureati in fisica dà la libertà di rilasciare tale post, beh io sono plurilaureato ahimè (soltanto) a Berkeley (Ca-USA)! Saluti.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 19 Giugno.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

 

 

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.