Print this page
Scritto: Martedì, 04 Ottobre 2016 07:07 Ultima modifica: Martedì, 04 Ottobre 2016 17:33

I sassi di Sais


L'Agenzia Spaziale Europea ha deciso di chiamare il luogo di impatto di Rosetta con il nome "Sais", la località in cui venne originariamente rinvenuta la stele di Rosetta.

Rate this item
(0 votes)
I sassi di Sais Credit: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA - Processing M. Di Lorenzo (DILO)

Quella riportata è l'ultima immagine inviata dalla sonda, ripresa con la Wide-angle camera a soli 25 secondi dall'impatto e a una altezza di 20 metri dalla superficie di Sais. La regione inquadrata è ampia poco meno di 1 metro e la sfocatura è dovuta al fatto che la fotocamera aveva una messa a fuoco "all'infinito" ma, se l'immagine fosse stata a fuoco, avrebbe mostrato dettagli di 2 millimetri.

 

Fonte: http://blogs.esa.int/rosetta/2016/10/03/rosetta-impact-site-named-sais/

Read 900 times Ultima modifica Martedì, 04 Ottobre 2016 17:33
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.