La sonda raggoiungerà l'asteroide potenzialmente pericoloso Bennu, studiandolo a fondo e prelevandone campioni da riportare a terra nel 2023; finora solo i giapponesi sono (parzialmente) riusciti in una simile impresa con la missione Hayabusa.

Qui, il nostro articolo con lo spettacolare filmato del lancio è visibile qui. Per altri dettagli si veda l'articolo di K.Kremer.