Print this page
Scritto: Sabato, 21 Novembre 2015 05:36 Ultima modifica: Sabato, 21 Novembre 2015 07:48

I due poli di Cerere


Due mosaici delle regioni polari di Cerere, ottenuti dalla sonda Dawn nel corso della fase di mappatura HAMO, conclusa un mese fa.

Rate this item
(0 votes)
I due poli di Cerere Image credit: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA - Processing: M. Di Lorenzo (DILO)

Nella regione polare nord (a sinistra), i crateri Jarovit, Ghanan e Asari sono visibili, così come la montagna Ysolo mons. Il polo sud non è attualmente visibile, nei suoi pressi si possono vedere i crateri Attis e Zadeni. Mappe dettagliate delle regioni polari permettono ai ricercatori di studiare i crateri in questo settore e di confrontarli con altre regioni di Cerere, dato che variazioni di forma e complessità possono indicare diverse composizioni superficiali. Inoltre, il fondo di alcuni crateri situati vicino ai poli non riceve mai la luce solare diretta durante l'annoe gli scienziati vogliono verificare se possono ospitare del ghiaccio in superficie (come avviene ai poli della Luna).

Attualmente Dawn sta completando la sua discesa verso l'orbita più bassa (LAMO) ed ha già colmato quasi l'80% del dilivello; per i dettagli aggiornati si veda il nostro MissionLog.

Fonte: http://photojournal.jpl.nasa.gov/catalog/PIA20126

Altre informazioni su questo articolo

Read 1657 times Ultima modifica Sabato, 21 Novembre 2015 07:48
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.