Scritto: Mercoledì, 26 Marzo 2014 06:00 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:12

Fotosintesi dallo spazio: più alta rispetto ai modelli teorici


Le piante convertono l'energia della luce solare in energia chimica durante un processo chiamato fotosintesi.

E' l'attività mediante la quale le piante raccolgono la luce del Sole per produrre zuccheri, da anidride carbonica e acqua, rilasciando ossigeno come sottoprodotto.

Tale processo, con la sua semplice complessità, è parte della routine quotidiana su questo mondo ed è alla base della maggior parte dei processi biologici.

Rate this item
(0 votes)

Fotosintesi

Credit: Keck Institute for Space Studies

Le piante convertono l'energia della luce solare in energia chimica durante un processo chiamato fotosintesi.

E' l'attività mediante la quale le piante raccolgono la luce del Sole per produrre zuccheri, da anidride carbonica e acqua, rilasciando ossigeno come sottoprodotto.

Fin da bambini ci viene insegnata l'importanza degli alberi i quali, magicamente, trasformano l'aria che respiriamo.
Le piante, le alghe e i cianobatteri alterano il nostro pianeta, tanto da renderlo ospitale.
Tale processo, con la sua semplice complessità, è parte della routine quotidiana su questo mondo ed è alla base della maggior parte dei processi biologici.
L'energia prodotta è trasmessa agli esseri umani ed agli animali e questo rende la fotosintesi la fonte primaria di energia per tutta la vita presente sul nostro pianeta.

E' un processo molto discusso quando si parla di vita oltre la Terra: ci si chiede spesso come sarebbe su altri mondi e, addirittura, si ipotizza che possa verificarsi anche su Marte.

Ma l'attività fotosintetica sul nostro pianeta svolge un ruolo fondamentale che, da tempo, gli scienziati sono interessati a monitorare su larga scala, per verificarne i cambiamenti causati dall'interazione umana con l'ambiente e dal clima.

Un approccio innovativo è quello descritto nella nuova ricerca pubblicata questa settimana dal Proceedings of the National Academy of Sciences.

Il team di scienziati, guidato da Luis Guanter dell’Institute for Space Sciences di Berlino, ha lavorato sfruttando i progressi della tecnologia satellitare per misurare la luce che viene emessa dalle foglie delle piante come sottoprodotto della fotosintesi, chiamata fluorescenza, rilasciata quando la luce solare eccita il pigmento fotosintetico della clorofilla. Il metodo offre una misurazione diretta dell'attività senza precedenti.

Altri approcci, finora, si basavano solamente su modelli teorici, decisamente meno accurati.
Questi rilevamenti diretti, quasi in tempo reale, hanno mostrato che i dati precedenti erano sottostimati: il team ha osservato la fluorescenza delle grandi aree di colture nella regione della Corn Belt, negli Stati Uniti medio occidentali, rilevando valori superiori del 
50-75 % rispetto alle stime precedenti.

Riferimenti:
http://carnegiescience.edu/news/studying_crops_outer_space
http://www.pnas.org/content/early/2014/03/24/1320008111

Read 4280 times Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:12
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 25 Maggio

statisticaMENTE

  • COVID-19 update
    COVID-19 update

    Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in Italia, con possibili sviluppi futuri. (aggiornamento del 25 Maggio sera)

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 26 Maggio [Last update: 05/26/2020]

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 26 Maggio [Last update: 05/26/2020].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 24/5/20 - Sol 530] 

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 29/4/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 1 Maggio [updated on May,01]

HOT NEWS