Martedì 21 Novembre 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Un meteorite unico dalla Svezia

Un meteorite unico dalla Svezia
Crediti: Birger Schmitz

Si chiama Österplana 65 (Oest 65) ed una piccola roccia, delle dimensioni di un biscotto, proveniente dallo spazio trovata in una cava di calcare a Thorsberg, in Svezia, chimicamente diversa da ogni altro oggetto presente nelle collezioni.

Sarebbe un frammento di un corpo ben più grande, di 100 - 150 chilometri di diametro, coinvolto in un'enorme collisione nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove circa 470 milioni di anni fa. Lo stesso evento che produsse diverse rocce note come condriti L.

"L'oggetto contiene concentrazioni molto elevate (rispetto ai materiali della Terra) di elementi come l'iridio, che è molto raro sulla Terra", ha spiegato Birger Schmitz, co-autore dello studio pubblicato su Nature Communications.
"Il meteorite contiene anche elevate concentrazioni di isotopi rari del neon ed in proporzioni diverse rispetto alle condriti".
Questo fa del frammento un possibile reperto unico che documenta un "meteorite estinto", cioè una roccia che è stata consumata nello spazio dalle collisioni. Le condriti ancora cadono sulla Terra oggi ma se così fosse, nessun frammento compagno di Oest 65 potrebbe colpirci ancora..

"A quanto pare possiamo ricostruire gli aspetti più importanti della storia del Sistema Solare cercando nei sedimenti terrestri oltre che guardando il cielo", hanno commentato gli autori.

A new type of solar-system material recovered from Ordovician marine limestone [abstract]

From mid-Ordovician ~470 Myr-old limestone >100 fossil L-chondritic meteorites have been recovered, representing the markedly enhanced flux of meteorites to Earth following the breakup of the L-chondrite parent body. Recently one anomalous meteorite, Österplana 065 (Öst 65), was found in the same beds that yield L chondrites. The cosmic-ray exposure age of Öst 65 shows that it may be a fragment of the impactor that broke up the L-chondrite parent body. Here we show that in a chromium versus oxygen-isotope plot Öst 65 falls outside all fields encompassing the known meteorite types. This may be the first documented example of an ‘extinct’ meteorite, that is, a meteorite type that does not fall on Earth today because its parent body has been consumed by collisions. The meteorites found on Earth today apparently do not give a full representation of the kind of bodies in the asteroid belt ~500 Myr ago.

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
In cerca di una nuova occupazione, negli ultimi anni mi sono occupata di digital advertising, web e video analytics.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 20 Novembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

 

 

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.