Scritto: Sabato, 18 Agosto 2012 18:11 Ultima modifica: Mercoledì, 13 Agosto 2014 20:37

La turbolenza riscalda il vento solare


Il vento solare rimane sorprendentemente caldo anche lontano dalla nostra stella: una ricerca condotta da Dr Kareem Osman, fisico dell'Università di Warwick fornisce un nuovo punto di vista per spiegare il fenomeno.

Il vento solare porta il calore infernale del Sole verso l’esterno ma mentre dovrebbe progressivamente raffreddarsi, si espande oltre il nostro Sistema Solare.

Per decenni, questo è stato un enigma per gli scienziati.

Rate this item
(0 votes)

Vento solare

Credit: NASA

Il vento solare rimane sorprendentemente caldo anche lontano dalla nostra stella: una ricerca condotta da Dr Kareem Osman, fisico dell'Università di Warwick fornisce un nuovo punto di vista per spiegare il fenomeno.

Il vento solare porta il calore infernale del Sole verso l’esterno ma mentre dovrebbe progressivamente raffreddarsi, si espande oltre il nostro Sistema Solare.

Per decenni, questo è stato un enigma per gli scienziati.

La causa principale di questo riscaldamento potrebbe essere la turbolenza.

La turbolenza del plasma pervade l'Universo, stelle, venti solari, galassie e gioca un ruolo importante anche negli esperimenti in laboratorio.

Nei fluidi neutri come l'acqua che scorre veloce, la dissipazione di energia avviene attraverso molte collisioni microscopiche.
Il vento solare si propaga però sottile ed esteso: questo significa che le collisioni tra le particelle sono in fondo abbastanza rare. La domanda a cui la nuova ricerca tenta di dare risposta, è come può la turbolenza del plasma, in assenza di collisioni, muovere energia apportando calore.

"La turbolenze allunga e piega le linee del campo magnetico e spesso due direzioni opposte possono incontrarsi per formare un unico piano attivo. Questi piani, distribuiti in modo casuale nello spazio, potrebbero trovarsi in un punto in cui il campo magnetico si interrompe e si riconnette trasferendo energia e riscaldando le particelle.", ha detto Osman.

Gli scienziati hanno anche scoperto che il riscaldamento non è uguale in tutte le direzioni: questa anisotropia quindi, può portare ad una maggiore instabilità del plasma contribuendo ad un apporto ulteriore di calore.

Maggiori informazioni: Magnetic Turbulence Trumps Collisions to Heat Solar Wind

Letto: 2297 volta/e Ultima modifica Mercoledì, 13 Agosto 2014 20:37
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista