Scritto: Mercoledì, 03 Settembre 2014 13:44 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15

Un altro asteroide ci "sfiora"


Un piccolo oggetto ci ha appena sfiorati e un altro, appena scoperto, passerà ancora più vicino tra pochi giorni...

Rate this item
(0 votes)

NEO asteroide

Credit: ESA

L'asteroide di nome 2014 RA è stato scoperto dall'osservatorio Catalina quando ormai era già passato alla minima distanza dalla superficie terrestre, ovvero 50.290 +/- 40 km, nella notte a cavallo tra il 31 Agosto e il 1 Settembre. Avendo un diametro di soli 4.5-10 m (stima basata sulla magnitudine assoluta H=28.8), anche in caso di impatto non avrebbe potuto comunque fare molti danni, anzi sarebbe stato probabilmente distrutto completamente dall'attrito con l'atmosfera (l'oggetto viaggiava a oltre 13 km/s).
Come si vede nella seguente classifica, si tratta del terzo passaggio più ravvicinato per quest'anno e del ventesimo tra tutti quelli osservati storicamente:

Passaggi ravvicinati

Gli incontri più ravvicinati con asteroidi, in ordine di distanza crescente.
Tabella generata dal sito http://neo.jpl.nasa.gov

In realtà, il primo oggetto della lista (2014 AA) è un impattatore in quanto sembra sia davvero caduto sulla Terra a inizio anno, presumibilmente nell'Atlantico (purtroppo non ci sono testimonianze e anche la traiettoria è incerta); l'incontro più ravvicinato è quindi quello di 2011 CQ1 che, 3,5 anni fa, sfiorò la superficie terrestre a soli 5480 km di altezza.

Il bello è che, proprio mentre stavo scrivendo l'articolo, è giunta notizia di un altro oggetto, 2014 RC, appena scoperto dall'osservatorio automatizzato Pan-STARRS 1 ; questo dovrebbe passare ancora più vicino la sera del 7 Settembre, a circa 34.000 km di altezza (più vicino dei satelliti geostazionari!); l'oggetto, tra l'altro, è anche più grande del precedente (H=26.6 ovvero 13-29 metri).

In ogni caso, non c'è pericolo di caduta e questo incremento di scoperte è abbastanza normale poichè si verifica ogni volta che siamo vicini agli equinozi e le condizioni di illuminazione sono più favorevoli...

Aggiornamento del 5/9: l'orbita di 2014RC è stata rifinita, anche grazie al recupero di osservazioni precedenti alla scoperta; adesso si stima che il massimo avvicinamento alla Terra avverrà alle 18.01 UT (20.01 ora italiana) del 7 Settembre a una distanza geocentrica di 39906+45 km, ovvero circa 33.530 km di altezza.

Ulteriore aggiornamento del 8/9: osservazioni infrarosse hanno permesso di stabilire che 2014 RC ha un diametro di circa 12 m e una albedo (riflettività) del 24%, ponendolo nella classe "Sq". Queste osservazioni, combinate con le variazioni di luminosità effettuate con l'osservatorio Lowell e con gli echi radar ricevuti da Golstone, dimostano che l'oggetto ha una velocità di rivoluzione su se stesso elevatissima, compiendo 1 giro ogni 15,8 secondi! Si tratta di un record assoluto...

 

Read 2265 times Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Latest from Marco Di Lorenzo (DILO)

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento:20 ottobre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro...

StatisticaMENTE

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 21/10/20 ore 00:22). HOT! ...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/10 - Sol 674] - Meteor...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 17 Ottobre [updated on Oct,17]...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 17 ottobre [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 17 ottobre [Last updat...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista