Scritto: Venerdì, 08 Agosto 2014 07:19 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15

Una mostruosa tempesta su Urano rilevata dal W. M. Keck Observatory


Ormai ne abbiamo la conferma, il tempo è imprevedibile su qualsiasi pianeta, non soltanto sulla Terra ma gli astronomi che lavorano a W. M. Keck Observatory, sull'isola di Hawaii, sono rimasti ugualmente sorpresi dalla comparsa di giganteschi sistemi vorticosi sul lontano pianeta Urano.

Rate this item
(0 votes)

Urano - agosto 2014

Credit: IMKE DE PATER (UC BERKELEY)/KECK OBSERVATORY

Ormai ne abbiamo la conferma, il tempo è imprevedibile su qualsiasi pianeta, non soltanto sulla Terra ma gli astronomi che lavorano a W. M. Keck Observatory, sull'isola di Hawaii, sono rimasti ugualmente sorpresi dalla comparsa di giganteschi sistemi vorticosi sul lontano pianeta Urano.

Voyager 2 - Urano movimento delle nuvole nell'atmosfera 14 gennaio 1986 - Credit: NASAQuando la sonda della nasa Voyager 2 sorvolò il pianeta nel lontano 1986, avvicinandosi a 81.800 chilometri dalla superficie, vide solo una manciata di nubi scure (qui a sinistra un time-lapse che mostra il movimento delle nuvole in atmosfera nell'arco di 4,7 ore, il 14 gennaio 1986). Ma quando Urano si avvicinò al suo equinozio nel 2007, ossia quando il Sole era alto sopra l'equatore, si svilupparono anche grandi tempeste che, tuttavia, svanirono rapidamente.

Urano ha un periodo orbitale di 84 anni con un'inclinazione assiale di 97,77 gradi sul piano dell'orbita. Di conseguenza, uno dei due poli è diretto verso il Sole per metà dell'orbita, e per la successiva metà dell'orbita cadrà nella zona in ombra, ossia, sui poli si alternano 42 anni di luce e 42 anni di buio.
Dall'equinozio del 2007, noi vediamo solo il polo nord del pianeta.

Negli utili giorni, però, sono comparse altre tempeste brillanti, tra cui una veramente imponente.

Entrambi le immagini in apertura sono state scattate, in una lunghezza d'onda di 1,6 micron, da Imke de Pater (UC Berkeley), Larry Sromovosky e Pat Fry (U. Wisconsin) e Heidi Hammel (AURA) utilizzando la fotocamera NIRC2 con ottiche adattive montata sul telescopio da 10 metri Keck II.

"Questa caratteristica estremamente brillante che abbiamo osservato il 6 AGOSTO 2014 mi ricorda una tempesta simile che abbiamo visto nell'emisfero meridionale di Urano nel corso degli anni che hanno preceduto e durante l'equinozio", ha detto Imke de Pater, professore all'Università di Berkeley.

La macchia luminosa a cui si riferisce de Pater era conosciuto come il "Berg", perché era visibile appena sotto la foschia polare e somigliava un iceberg.
Il Berg oscillava alle latitudini meridionali tra i 32 e i 36 gradi nel 2000, ma forse risaliva all'epoca Voyager (1986). Nel 2004 era diventato molto più luminoso; nel 2005 aveva iniziato a migrare verso l'equatore ed era diventato un sistema tempestoso molto potente. Nel 2009, quando si trovava a pochi gradi dall'equatore, aveva iniziato a dissiparsi.

Urano - Berg

Credit: NASA

L'attuale tempesta è anche più luminosa del Berg.
La sua morfologia è piuttosto simile e il team sospetta che sia legata ad un vortice con radici più profonde nell'atmosfera.

Dalle immagini nel vicino infrarosso, la squadra ha stabilito che la tempesta deve aver raggiunto la parte alta dell'atmosfera. L'altitudine precisa deve ancora essere calcolata ma il team si aspetta che arriverà fino alla tropopausa.

"Anche dopo anni di osservazione, una nuova immagine di Urano dal Keck Observatory mi fa fermare e dire Wow!", racconta Heidi Hammel, membro del team di osservazione.

Letto: 3726 volta/e Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista