Scritto: Lunedì, 19 Maggio 2014 12:12 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15

NASA MESSENGER: Mercurio a 5 metri per pixel


Un incredibile vista ravvicinata della superficie di Mercurio è stata ripresa dalla sonda della NASA MESSENGER lo scorso 15 marzo, con la fotocamera Narrow Angle Camera (NAC) del MDIS (Mercury Dual Imaging System).

L'immagine, con una risoluzione di ben 5 metri per pixel, la migliore ottenuta fino ad oggi, mostra una sezione della regione del polo nord di 8,3 chilometri, caratterizzata da piccoli crateri e dolci colline.

Rate this item
(0 votes)

NASA MESSENGER: Mercurio polo nord

Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution of Washington

Un incredibile vista ravvicinata della superficie di Mercurio è stata ripresa dalla sonda della NASA MESSENGER lo scorso 15 marzo, con la fotocamera Narrow Angle Camera (NAC) del MDIS (Mercury Dual Imaging System).

L'immagine, con una risoluzione di ben 5 metri per pixel, la migliore ottenuta fino ad oggi, mostra una sezione della regione del polo nord di 8,3 chilometri, caratterizzata da piccoli crateri e dolci colline.

Durante questo tipo di osservazioni a bassa quota, la sonda si muove piuttosto velocemente: per questo motivo gli scatti sono caratterizzati da esposizioni brevi e un po' più di rumore rispetto alle riprese tipiche del MDIS, che generalmente hanno una risoluzione di 200 metri per pixel per una mappa morfologica di base.

Se volete esplorare Mercurio ad alta risoluzione, non perdete questo link: http://messenger-act.actgate.com/msgr_public_released/react_quickmap.html

NASA MESSENGER: 30 aprile 2012Durante i primi due anni di missione, MESSENGER ha restituito oltre 150.000 immagini ma solo cinque con risoluzioni migliori di 10 metri per pixel.

Il record precedente era stato segnato con uno scatto del 30 aprile 2012 che, con una risoluzione di 7 metri per pixel, copriva una superficie di 11 chilometri circa, vicino al cratere Gaugin (qui a sinistra).

Il 20 aprile 2014, MESSENGER ha completato la sua 3.000ª orbita intorno a Mercurio (3.085 oggi), spostandosi costantemente in orbite più basse, fino ad arrivare a meno di 200 chilometri della superficie sopra il polo nord.

Ora che il 100% del pianeta è stato mappato con successo, la sonda si può concentrarsi su target scientifici mirati.

Dal mese di aprile 2012, MESSENGER completa tre orbite di Mercurio ogni giorno, quando due correzioni di traiettoria hanno ridotto il suo periodo orbitale da 12 ore a 8 ore. L'orbita più breve ha permesso al team scientifico di esplorare in dettaglio la composizione del pianeta, l'evoluzione geologica ed ambientale.

"L'ultimo anno di operazioni orbitali di Messenger sarà come una nuova missione", ha detto Sean Solomon, del team di missione. "Con ogni orbita, le nostre immagini, le nostre misure sulla composizione superficiale e le nostre osservazioni di campi magnetici e gravitazionali del pianeta avrà una risoluzione maggiore rispetto al passato".

Letto: 1852 volta/e Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 25 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 25 gennaio [updated on Jan,25]...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/1/21 - Sol 768] - Mete...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 25 gennaio [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 25 Gennaio [Last ...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista