Scritto: Martedì, 04 Febbraio 2014 20:27 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15

Kepler-413b: il pianeta extrasolare traballante con stagioni imprevedibili


Kepler-413b è la designazione dell'ultimo strano nuovo mondo scovato dal telescopio spaziale della NASA Kepler.
E' un pianeta che oscilla selvaggiamente sul suo asse di rotazione, un posto dove probabilmente sarebbe difficile decidere quale vestito indossare la mattina.

L'inclinazione del suo asse di rotazione può variare di ben 30 gradi in 11 anni.

Rate this item
(0 votes)

Kepler-413b

Credit: NASA, ESA, and A. Feild (STScI)

Kepler-413b è la designazione dell'ultimo strano nuovo mondo scovato dal telescopio spaziale della NASA Kepler.
E' un pianeta che oscilla selvaggiamente sul suo asse di rotazione, un posto dove probabilmente sarebbe difficile decidere quale vestito indossare la mattina.

L'inclinazione del suo asse di rotazione può variare di ben 30 gradi in 11 anni, portando a cambiamenti stagionali rapidi ed imprevedibili, mentre l'asse di rotazione terrestre ruota molto più lentamente, con un ciclo di circa 26.000 anni e un'inclinazione inferiore, circa 23,5 gradi.

Il fatto che questo pianeta abbia un moto di precessione su scala temporale umana, ha stupito notevolmente gli scienziati.

Kepler 413-b si trova a 2.300 anni luce di distanza nella costellazione del Cigno.
Orbita intorno una stretta coppia di stelle, una nana rossa e una nana arancione, ogni 66 giorni.

Il suo piano orbitale è inclinato di 2,5 gradi rispetto al piano orbitale delle binarie, così il pianeta sembra oscillare: visto da Terra, si muove su e giù continuamente.

Se ne è accorto il telescopio Kepler che scopre i pianeti extrasolari con il metodo del transito, quando un corpo passa davanti ad una stella offuscandola.
Normalmente, questo avviene con regolarità e puntualità, ma gli astronomi hanno notato un insolito modello per Kepler 413-b.

"Analizzandoi dati di Kepler, nel corso di 1.500, giorni abbiamo visto tre transiti nei primi 180 giorni - un transito ogni 66 giorni - poi ci sono stati 800 giorni senza transiti. Dopo di che, abbiamo visto altri cinque transiti in fila", ha detto Veselin Kostov, il ricercatore principale di questo studio, affiliato con lo Space Telescope Science Institute e della Johns Hopkins University di Baltimora, Maryland.
Il prossimo transito visibile dal punto di vista della Terra non si ripeterà prima del 2020.

La curiosa situazione si verifica perché il pianeta oscilla talmente tanto sulla sua orbita che, a volte, visto da Terra, non transita davanti a nessuna delle due stelle.
Il motivo per il quale il pianeta risulta fuori allineamento con le binarie, però, rimane ancora un mistero.
Ci potrebbero essere altri corpi planetari che inclinano l'orbita; oppure, una terza stella vicina, per ora classificata solo come compagna visiva, possa effettivamente essere gravitazionalmente legata al sistema, esercitando un'influenza gravitazionale.

"Presumibilmente ci sono pianeti là fuori come questo che non stiamo vedendo perché siamo nel periodo sfavorevole", ha detto Peter McCullough, un membro del team con lo Space Telescope Science Institute e la Johns Hopkins University.

Tuttavia, stagioni a parte, Kepler-413b è troppo caldo per la vita come noi la conosciamo: orbita così vicino alle due stelle che le temperature sono troppo alte perché possa esistere acqua allo stato liquido ed è anche un super Nettuno, un pianeta gigante gassoso con una massa circa 65 volte quella della Terra quindi, non c'è neppure una superficie su cui l'acuqa possa scorrere.

Read 1591 times Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio. Hot

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 21 Febbraio) 

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 22 Febbraio [Last update: 02/22/2020

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 9/12/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 22 Febbraio [Last update: 02/22/2020].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 22/2/20 - Sol 440] 

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 17/2/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 14 Febbraio [updated on Feb,14]

HOT NEWS