Print this page
Scritto: Mercoledì, 08 Gennaio 2014 06:03 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15

NASA NEOWISE rileva il primo asteroide


Il telescopio spaziale WISE (Wide-field Infrared Survey Explorer), dormiente in orbita polare terrestre da due anni ed appena risvegliato per una nuova missione, conquista già i primi risultati, individuando un asteroide mai osservato finora.

Lanciato nel 2009, era stato messo a riposo nel 2011 dopo aver completato la sua missione primaria ed aver catturato oltre 2,7 milioni di immagini a più lunghezze d'onda infrarosse e catalogato più di 560 milioni di oggetti.

Rate this item
(0 votes)

NASA NEOWISE asteroide 2013 YP139

Credit: NASA

Il telescopio spaziale WISE (Wide-field Infrared Survey Explorer), dormiente in orbita polare terrestre da due anni ed appena risvegliato per una nuova missione, conquista già i primi risultati, individuando un asteroide mai osservato finora.

Lanciato nel 2009, era stato messo a riposo nel 2011 dopo aver completato la sua missione primaria ed aver catturato oltre 2,7 milioni di immagini a più lunghezze d'onda infrarosse e catalogato più di 560 milioni di oggetti.

Il telescopio aveva però terminato il liquido refrigerante necessario per mantenere la strumentazione efficiente ma, due delle quattro fotocamere, erano rimaste operative ed ancora utilizzabili. Fu approvata, così, una nuova missione estesa di tre anni alla ricerca di rocce spaziali vicino alla Terra, la Near-Earth Object Wide-field Infrared Survey Explorer (NEOWISE).

La prima scoperta di NEOWISE è avvenuta il 29 dicembre 2013: l'asteroide (vicino alla Terra ma non troppo! Si trova a 43 milioni di chilometri) 2013 YP139.

Sulla base delle luce infrarossa riflessa, gli scienziati hanno stimato che la roccia spaziale ha un diametro di 650 metri ed è estremamente buio, come un pezzo di carbone.
E' possibile che la sua orbita lo porti più vicino a noi, poco più in là della Luna ma comunque non prima del prossimo secolo.

Il sofisticato software ha scovato l'oggetto in movimento rispetto allo sfondo, osservandolo più volte nel corso di una mezza giornata.
I ricercatori Università dell'Arizona hanno poi utilizzato il telescopio Spacewatch al Kitt Peak National Observatory di Tucson per confermare la scoperta.

La NASA si aspetta che 2013 YP139 sarà solo il primo di una lunga serie di nuovi asteroidi scoperti da NEOWISE.

Letto: 1692 volta/e Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore e l'image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.