Scritto: Mercoledì, 23 Ottobre 2013 06:15 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15

L'atmosfera di Marte non è perduta ma intrappolata nelle rocce


Un nuovo studio, basato sui controversi meteoriti marziani, suggerisce che l'atmosfera densa di Marte di 4 miliardi fa non è sfuggita nello spazio ma sarebbe rimasta intrappolata nelle rocce.

Tim Tomkinson, autore principale della ricerca e geochimico presso l'Università di Glasgow nel Regno Unito, insieme al suo team, ha sondato la storia dell'atmosfera del Pianeta Rosso da un frammento del famoso meteorite "Lafayette", del sottogruppo delle Nakhli, cosiddetto dall'omonima città nello Stato dell’Indiana (USA) dove fu trovato nel 1931.

Rate this item
(0 votes)

Meteorite Lafayette

Credit: SUERC, University of Glasgow

Un nuovo studio, basato sui controversi meteoriti marziani, suggerisce che l'atmosfera densa di Marte di 4 miliardi fa non è sfuggita nello spazio ma sarebbe rimasta intrappolata nelle rocce.

Tim Tomkinson, autore principale della ricerca e geochimico presso l'Università di Glasgow nel Regno Unito, insieme al suo team, ha sondato la storia dell'atmosfera del Pianeta Rosso da un frammento del famoso meteorite "Lafayette", del sottogruppo delle Nakhli, cosiddetto dall'omonima città nello Stato dell’Indiana (USA) dove fu trovato nel 1931.
La roccia spaziale deve esser stata lanciata in direzione della Terra 11 milioni di anni fa, probabilmente a seguito di un impatto cometario avvenuto su un altopiano vulcanico di Marte.

I meteoriti marziani dovrebbero risalire a 1,3 miliardi di anni fa, composti per lo più da basalto, ricco di olivina.
Molto prima del loro viaggio verso la Terra, l'acqua deve aver alterato le rocce quando ancora erano sul pianeta, creando delle microfratture piene di argilla e carbonati.

Il frammento analizzato da Tomkinson, in effetti, è una roccia ricca di ferro e di minerali carbonati formatesi a seguito di un processo di carbonatazione (processo che sarebbe avvenuto anche sulla Terra).
Quando l'acqua e l'anidride carbonica si combinano con i minerali di olivina presenti nel basalto, la reazione chimica che ne segue crea carbonati e silicati, intrappolando gas (l'anidride carbonica dell'antica atmosfera marziana).

La datazione radiometrica indica che questi minerali si sono formati nel meteorite Lafayette, circa 625 milioni di anni fa.

Dai risultati ne consegue che l'acqua liquida scorreva su Marte negli ultimi 700 milioni anni.

Tomkinson spiega:
"Questo processo potrebbe aver giocato un ruolo ancora più importante quando Marte era ancora caldo e umido".
"Questa è la prima prova diretta di come l'anidride carbonica viene rimossa, intrappolata e memorizzata su Marte", continua Tomkinson.
"Siamo in grado di scoprire cose incredibili su Marte dalla piccola quantità di campioni che abbiamo".

I veicoli spaziali della NASA hanno già trovato depositi di carbonati diffusi su tutto il pianeta e la prossima missione, MAVEN, la cui finestra di lancio si apre il prossimo 18 novembre, sarà fondamentale per svelare i misteri dell'atmosfera del pianeta.

Il nuovo studio è dettagliato nell'edizione del 22 ottobre della rivista Nature Communications.

Read 4061 times Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 30 Maggio

statisticaMENTE

  • COVID-19 update
    COVID-19 update

    Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in Italia, con possibili sviluppi futuri. (aggiornamento del 30 Maggio sera)

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 30 Maggio [Last update: 05/30/2020]

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 30 Maggio [Last update: 05/30/2020].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 30/5/20 - Sol 535] 

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 29/4/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 1 Maggio [updated on May,01]

HOT NEWS