Scritto: Mercoledì, 11 Settembre 2013 05:59 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15

Don Quixote: una cometa che si finge asteroide!


Da oltre 30 anni, un grande asteroide vagava vicino al nostro pianeta, sotto gli occhi degli scienziati, scrutato dai telescopi.
L'oggetto, chiamato 3552 "Don Quixote" potrebbe aver tratto in inganno e non sarebbe un asteroide ma bensì una cometa.

Rate this item
(0 votes)

Asteroide - Cometa Don Quixote

Credit: NASA/JPL-Caltech/DLR/NAU

Da oltre 30 anni, un grande asteroide vagava vicino al nostro pianeta, sotto gli occhi degli scienziati, scrutato dai telescopi.
L'oggetto, chiamato 3552 "Don Quixote" potrebbe aver tratto in inganno e non sarebbe un asteroide ma bensì una cometa.

La scoperta, opera di un team della Northern Arizona University, Flagstaff, Arizona, è avvenuta grazie ai dati rilevati dal telescopio spaziale Spitzer della NASA nel 2009, quando l'asteroide-cometa si trovava al perielio.

La squadra, grazie ad una serie di osservazioni mirate e ad un pizzico di fortuna, è riuscita ad identificare i segnali tipici dell'attività cometaria, che avevano eluso gli astronomi per anni.

Circa il 5% degli asteroidi vicino alla Terra sono comete morte e, fino ad ora, si pensava che questa fosse la storia anche di Don Quixote. Ma non è così: Don Quixote ha una debole chioma e una coda.

Questo oggetto, di circa 18 chilometri di diametro, è il terzo asteroide più grande conosciuto vicino alla Terra (near-Earth object NEO); ha un'orbita irregolare che si estende da Giove fino a 1,3 UA dal Sole ed entro 0,3 UA dall'orbita terrestre; presumibilmente, ha grandi depositi di anidride carbonica e di ghiaccio d'acqua.

I risultati sono stati ulteriormente confermati anche da un riesame delle immagini del 2004, quando Don Quixote si trovava alla sua massima distanza dal Sole: la superficie sembra essere composta da polvere di silicati, simile alla polvere di cometa. Inoltre, così lontano dal Sole, l'oggetto non presentava alcuna chioma e coda, proprio come avviene per le comete che hanno bisogno della radiazione solare per sfoggiare la loro attività.

Lo studio è stato presentato al European Planetary Science Congress tenutosi a Londra, ieri, il 10 settembre.

Al seguente link è disponibile il comunicato stampa: http://news.nau.edu/nau-led-teams-discovers-comet-hiding-in-plain-sight/

Read 2103 times Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento:20 ottobre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro...

StatisticaMENTE

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 21/10/20 ore 00:22). HOT! ...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/10 - Sol 674] - Meteor...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 17 Ottobre [updated on Oct,17]...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 17 ottobre [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 17 ottobre [Last updat...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista