Scritto: Sabato, 28 Novembre 2020 19:13 Ultima modifica: Lunedì, 18 Gennaio 2021 08:04

Via Lattea: nuove stime per la distanza tra la Terra e SgrA*


Secondo un nuovo modello della Via Lattea, la Terra si muove più velocemente ed è più vicina al buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia rispetto alle stime precedenti.

Rate this item
(0 votes)
Via Lattea: nuove stime per la distanza tra la Terra e SgrA* Crediti: NAOJ

I calcoli si basano su VERA (VLBI Exploration of Radio Astrometry), che ha iniziato nel 2000 per mappare la velocità tridimensionale e le strutture spaziali nella Via Lattea.
VERA utilizza l'interferometria per combinare i dati dei radiotelescopi sparsi in tutto l'arcipelago giapponese al fine di ottenere la stessa risoluzione di un telescopio di 2300 km di diametro. Quest'anno è stato pubblicato il suo primo catalogo di astrometria, contenente dati per 99 oggetti.

Studiare la nostra galassia non è semplice perché non possiamo vederla dall'esterno come facciamo con le altre.
Sulla base del VERA Astrometry Catalogue e di recenti osservazioni di altri gruppi, gli astronomi hanno costruito una mappa di posizione e velocità. Da questa mappa hanno calcolato il centro della Galassia, il punto attorno al quale tutto ruota. La mappa suggerisce che il centro della Via Lattea ed il buco nero supermassiccio che vi risiede si trovano a 25.800 anni luce dalla Terra. Questo valore è minore rispetto a quello ufficiale di 27.700 anni luce adottato dall'Unione Astronomica Internazionale nel 1985 (ed alle stime precedenti). La componente di velocità della mappa indica anche che la Terra sta viaggiando a 227 km/s mentre orbita attorno al Centro Galattico, ossia un po' più velocemente rispetto al valore ufficiale di 220 km/s.

Ora VERA spera di osservare altri oggetti, in particolare quelli vicini al buco nero supermassiccio centrale, per caratterizzare meglio la struttura ed il movimento della nostra Galassia.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 153 volta/e Ultima modifica Lunedì, 18 Gennaio 2021 08:04
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista