Scritto: Mercoledì, 24 Aprile 2013 06:40 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15

La potenziale "Cometa del Secolo" ISON (C/2012 S1) ripresa da Hubble


Ecco una nuova spettacolare immagine della cometa ISON (C/2012 S1), che potrebbe diventare la "Cometa del Secolo" a fine di quest'anno.

Hubble ha catturato le nuove foto il 10 aprile quando ISON era più vicino a Giove, a 621 milioni di chilometri dal Sole e a 634 milioni di chilometri dalla Terra.

Rate this item
(0 votes)

Cometa ISON by Hubble

Credit:  NASA, ESA, J.-Y. Li (Planetary Science Institute), and the Hubble Comet ISON Imaging Science Team

Ecco una nuova spettacolare immagine della cometa ISON (C/2012 S1), che potrebbe diventare la "Cometa del Secolo" a fine di quest'anno.

Hubble ha catturato le nuove foto il 10 aprile quando ISON era più vicino a Giove, a 621 milioni di chilometri dal Sole e a 634 milioni di chilometri dalla Terra.

A fine novembre la cometa ISON potrebbe brillare in cielo come la luna piena e le nuove immagini stanno aiutando gli astronomi a valutare il suo futuro.

Le riprese di Hubble forniscono nuove stime, dimostrano che ISON sta già diventando abbastanza attiva anche se è ancora lontana dal Sole: la polverosa nuvola in testa è di circa 5.000 chilometri mentre la coda è lunga oltre 92.000 chilometri. Eppure il nucleo della cometa è sorprendentemente piccolo: non più di 4,8 - 6,5 chilometri di diametro.

E' proprio questo nucleo così piccolo che rende il comportamento di ISON abbastanza imprevedibile.

Cometa ISON by Hubble

Credit: NASA, ESA, and Z. Levay (STScI)

ISON, scoperta da due astronomi russi il 21 settembre 2012 utilizzando l'International Scientific Optical Network di 40 centimetri, vicino a Kislovodsk, è un agglomerato di polveri e ghiaccio: proviene dalla nube di Oort ai confini del Sistema Solare. La sua orbita è stata probabilmente influenzata da diversi effetti gravitazionali che le hanno fatto intraprendere il viaggio verso di noi. Il grande interrogativo è se riuscirà a sopravvivere o scoppierà in mille pezzi quando si avvicinerà al Sole.

Lontane dalla luce solare e dal calore, le comete della nube di Oort sono delle capsule temporali ospitando primitivi gas congelati e materiale polveroso tratto dalla nebulosa planetaria dalla quale 4,5 miliardi di anni fa è originato il nostro Sistema Solare.
Queste comete di tanto in tanto si avvicinano verso il Sole trasportando il loro prezioso bagaglio.

ISON sta offrendo un'opportunità unica per gli scienziati perché è stata scoperta molto tempo prima, quando ancora è nel Sistema Solare esterno.
Transiterà a soli 1,9 milioni di chilometri dal centro del Sole, durante il suo perielio, il prossimo 28 Novembre 2013.

Read 2659 times Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:15
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 25 Febbraio) Hot!

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 26 Febbraio [Last update: 02/26/2020

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 9/12/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 26 Febbraio [Last update: 02/26/2020].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 25/2/20 - Sol 443] 

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 17/2/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 14 Febbraio [updated on Feb,14]

HOT NEWS