Martedì 13 Novembre 2018
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Parker è già a una vicinanza record dal Sole! In evidenza

La traiettoria di Parker (a sinistra) e la sua distanza dal Sole (a destra); in verde la parte già coperta.
La traiettoria di Parker (a sinistra) e la sua distanza dal Sole (a destra); in verde la parte già coperta. Credits: NASA/JHUAPL - Processing: M. di Lorenzo

Era dal 1976 che una sonda non giungeva così vicino alla stella e continuerà ad avvicinarsi per una settimana, fino al primo perielio.

 Il record di 43 milioni di km non veniva infranto da quasi 43 anni, sembra una cabala! Stiamo parlando della sonda NASA Parker Solar Probe che, dalle 18:04 di oggi (ora italiana), detiene il nuovo record, precedentemente detenuto dalla sonda tedesco-americana Helios-2 (o Helios-B) che, il 17 aprile 1976, raggiunse 43,43 milioni di km dal Sole (0,2903 UA) dal Sole. Parker aveva da pochi giorni superato l'orbita di Mercurio ed è destinata a raggiungere 6,15 milioni di km dalla superficie solare nel 2024.

 "Sono passati solo 78 giorni da quando Parker Solar Probe è stata lanciata, e ora siamo più vicini alla nostra stella di qualsiasi altro veicolo spaziale della storia", ha dichiarato il Project Manager Andy Driesman, del Johns Hopkins Applied Physics Laboratory di Laurel, nel Maryland. "È un momento di orgoglio per la squadra, anche se restiamo concentrati sul nostro primo incontro solare, che inizierà il 31 ottobre".

 Si prevede che Parker Solar Probe possa battere il record per il veicolo spaziale più veloce domani alle 05:54. Il record attuale per la velocità eliocentrica è di 68,6 km/s (247000 km all'ora), stabilito sempre da Helios-2 nell'aprile 1976.

Helios

 Collage di immagini relative all'integrazione delle sonda Helios A e B - Credit: NASA, DLR

 Il team di Parker Solar Probe misura periodicamente la velocità e la posizione precise della sonda utilizzando i tempi di propagazione e lo spostamento Doppler dei segnali trasmessi al Deep Space Network della NASA, o DSN.

 Il primo perielio avverrà intorno alle 05:28 del 5 novembre. La navicella spaziale affronterà condizioni di caldo e di radiazione brutali fornendo ie prime osservazioni così ravvicinate di una stella e aiutandoci a comprendere fenomeni che hanno sconcertato gli scienziati per decenni.

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 12 Novembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO