Domenica 17 Dicembre 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Hubble osserva Fobos mentre orbita attoro a Marte

Hubble osserva Fobos mentre orbita attoro a Marte
Crediti: NASA, ESA, and Z. Levay (STScI)

Nulla sfugge a Hubble! Il telescopio spaziale ha ripreso la luna di Marte, Fobos, mentre orbita attorno al pianeta.

Fobos, che con un diametro medio di 22 chilometri è uno dei più piccoli satelliti del Sistema Solare, appare quasi come una stella in 13 foto riprese nell'arco di 22 minuti durante osservazioni concentrate su Marte.
La luna marziana è un fortunato bonus apparso per caso nelle immagini del 12 maggio 2016 del telescopio spaziale Hubble, quando il Pianeta Rosso si trovava a circa 80 milioni di chilometri di distanza dalla Terra.

Il transito di Fobos ripreso dal telescopio spaziale Hubble il 12 maggio 2016

Crediti: NASA, ESA, and Z. Levay (STScI)

Fobos completa un'orbita in 7 ore e 39 minuti. Sorge ad ovest e percorre tre orbite attorno a Marte durante un giorno marziano o sol (che dura circa 24 ore e 40 minuti terrestri).
E' l'unico satellite del Sistema Solare che gira attorno ad un pianeta più velocemente del pianeta stesso, sorgendo e tramontando più volte al giorno. Ed è anche quello che orbita più vicino al corpo principale, passando a soli 6.000 chilometri dalla superficie di Marte.

Nonostante la sua vicinanza al pianeta, un osservatore posto su Marte vedrebbe Fobos grande un terzo della Luna piena vista dalla Terra. Viceversa, qualcuno in piedi su Fobos vedrebbe Marte dominare l'orizzonte, avvolgendo un quarto del cielo.
Dalla superficie di Marte, Fobos può eclissare il Sole: tuttavia, anche in una "eclissi totale" non riesce mai a coprire completamente la nostra stella.

Ma, per quanto sarebbe emozionante vedere con i propri occhi questo scenario alieno, l'orbita "pazza" sta avvicinando progressivamente il satellite a Marte tanto che, tra 30 - 50 milioni di anni, impatterà sulla superficie o si frantumerà formando un anello di detriti attorno al pianeta.

I 13 frame ripresi da Hubble che mostrano il passaggio di Fobos attorno a Marte

Crediti: NASA, ESA, and Z. Levay (STScI), Acknowledgment: J. Bell (ASU) and M. Wolff (Space Science Institute)

L'origine di Fobos e Deimos è ancora in discussione ma gli scienziati hanno concluso che le due lune sono fatte dello stesso materiale degli asteroidi. Tale composizione e le loro forme irregolari hanno portato alcuni a teorizzare che provengano dalla fascia principale, situata tra Marte e Giove. Tuttavia, le loro orbite stabili, quasi circolari, suggeriscono un'origine diversa perché, generalmente, gli oggetti catturati dalla gravità di un pianeta, tendono a muoversi in modo erratico. Un'atmosfera più densa avrebbe potuto contribuire a rallentare i due satelliti e a posizionarli nelle loro orbite attuali ma al momento l'atmosfera marziana è troppo sottile per esercitare un contributo del genere e la sua evoluzione passata è un altro fatto ancora irrisolto. Inoltre, le due lune non sono così dense come gli altri corpi della cintura asteroidale. Fobos potrebbe essere un mucchio di macerie, tenuto insieme da una crosta sottile e potrebbe essersi formato dalla polvere e dalle rocce in orbita attorno a Marte. Oppure, potrebbe aver sperimentato un'origine violenta, nato dai frammenti lasciati da un grande impatto avvenuto sulla superficie del pianeta o da una precedente luna più grande ridotta in mille pezzi; questo sembra essere effettivamente successo per un gruppo di asteroidi "troiani" recentemente studiati.

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
In cerca di una nuova occupazione, negli ultimi anni mi sono occupata di digital advertising, web e video analytics.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

 

 

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.