Scritto: Martedì, 30 Maggio 2017 06:49 Ultima modifica: Martedì, 30 Maggio 2017 14:01

La Luna "mossa" di LRO


Di certo non è una delle migliori immagini della Luna ma per gli scienziati uno scatto mal riuscito può raccontare molte cose!

Rate this item
(0 votes)
La Luna "mossa" di LRO Crediti:NASA's Goddard Space Flight Center/Arizona State University / Elisabetta Bonora

La curiosa foto in cui la superficie lunare appare a "zig-zag" è stata ripresa dalla Narrow Angle Camera sinistra del sistema di imaging Lunar Reconnaissance Orbiter Camera (LROC), a bordo della sonda Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO), il 13 ottobre 2014.

Sistema di imaging LROC - crediti:  lroc.sese.asu.eduLROC è formato da due Narrow Angle Camera (NAC) e da una Wide Angle Camera (WAC), che ha un campo visivo (FOV) molto ampio, 90 gradi per le riprese monocromatiche e 60 gradi in modalità multispettrale. Si tratta di fotocamere "push-frame" (come quella che è a bordo della sonda Juno), ossia riprendono una fascia di terreno alla volta, singoli frame da 9856 pixel, mentre la navicella prosegue la sua orbita. Questi, poi, vengono assemblati insieme per ottenere immagini più grandi.

Normalmente LRO ci mostra la superficie lunare nitiadmente e con grande dettaglio, eppure quel giorno deve essere successo qualcosa di bizzarro.
Come ho indicato nell'immagine risultante (in apertura), ad un certo punto (T0) qualcosa deve aver destabilizzato la fotocamera: da quel punto, un'onda sembra propagarsi sul terreno lunare, per dissiparsi via via verso il basso. Secondo Mark Robinson, ricercatore principale della missione, "l'aspetto sconvolto della foto è il risultato di un'oscillazione improvvisa ed estrema che ha attraversato la fotocamera". In poche parole, la NAC sinistra deve essere stata investita improvvisamente e violentemnte da un qualcosa.

Il team è giunto a questa conclusione dopo aver escluso eventuali movimenti meccanici a bordo della sonda, come la rotazione dei pannelli solari o dell'antenna che, d'altra parte, avrebbero coinvolto anche le altre fotocamere.

Causa di tutto questo scompiglio potrebbe essere stato un piccolo meteorite che avrebbe colpito solo la NAC sinistra: considerando che LROC è in funzione solo quando la Luna è illuminata dalla luce del Sole, l'evento indirettamente rimasto impresso nell'immagine può essere considerato decisamente raro, se non statisticamente improbabile.
Utilizzando un modello computerizzato, studiato per testare l'effetto delle vibrazioni sulla strumentazione durante il lancio, gli scienziati hanno cercato di riprodurre le distorsioni presenti nell'immagine del 13 ottobre 2014, per stimare la dimensione dell'oggetto:

assumendo una velocità di impatto di circa 7 chilometri per secondo ed una densità comune per i meteoriti (circa 2,7 g/cm3), si stima che la particella deve aver avuto un diametro di circa 0,8 millimetri.

 

Altre informazioni su questo articolo

Read 2769 times Ultima modifica Martedì, 30 Maggio 2017 14:01
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 25 novembre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/11 - Sol 710] - Meteor...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 21 novembre [updated on Nov,19]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 23 Novembre [Last upda...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 23 Novembre [Last upda...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista