Scritto: Martedì, 25 Aprile 2017 09:56 Ultima modifica: Giovedì, 27 Aprile 2017 18:11

2014 JO25: nuova animazione


Nuove osservazioni radar da Arecibo rafforzano la somiglianza con il nucleo di Chury.

Rate this item
(0 votes)
Alcuni frames estratti dall'animazione originale (con correzione gamma e riduzione del disturbo) Alcuni frames estratti dall'animazione originale (con correzione gamma e riduzione del disturbo) Credit: Arecibo Observatory/ NASA/ NSF. - Processing: M. Di Lorenzo (DILO)

 Aggiornamento del 27 Aprile: L'animazione radar è stata rieditata e ulteriormente migliorata dal sottoscritto. Inoltre, il nostro collaboratore e astrofilo Luca Fornaciari ha ripreso fotograficamente l'asteroide durante il massimo avvicinamento realizzando il seguente video spettacolare: https://www.youtube.com/watch?v=AaMsm0Qg3yU

 Una nuova sequenza di 46 immagini basata sulle osservazioni compiute da Arecibo il 20 Aprile nell'arco di oltre due ore mostrano circa mezza rotazione dell'asteroide, che era appena passato alla minima distanza da noi (pari a 4,6 volte quella lunare); qui sotto ne riproponiamo una versione modificata rispetto a quella ufficiale, leggermente più piccola e "ritagliata" ma con un allineamento migliore tra i frames.

asteroid 2014 JO25 4 20 2017p

Credit: Arecibo Observatory/ NASA/ NSF. - Processing: M. Di Lorenzo (DILO)

Queste immagini sono decisamente più dettagliate rispetto alle precedenti da Goldstone e mostrano ancora meglio le somiglianze (ma anche le differenze) con la più grande Churymov-Gerasimenko; in particolare, il "collo" che collega i due lobi appare simile ma più corto mentre il lobo maggiore, sul versante opposto al collo, ha una forma più bombata e meno schiacciata rispetto al nucleo cometario. L'asteroide compie una rotazione ogni 4,5 ore e ha una lunghezza massima di 870 metri. Anche da queste osservazioni radar non è venuta alcuna conferma della presenza di un piccolo satellite, che a questo punto sarebbe da escludere...

 

Fonte: http://earthsky.org/space/asteroid-2014-jo25-looks-like-comet-67pchuryumov-gerasimenko

Read 1676 times Ultima modifica Giovedì, 27 Aprile 2017 18:11
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 30 Giugno [Last update...

ISS height

ISS height

Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Inte...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 29/6/20 - Sol 564] Meteor...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista