Scritto: Lunedì, 29 Agosto 2016 09:55 Ultima modifica: Lunedì, 29 Agosto 2016 10:48

I fiumi fossili di Marte


Una rete di alvei fossili è stata scoperta in un'antica regione di Marte, a sostegno dell'idea che 4 miliardi di anni fa il pianeta doveva essere un luogo accogliente, caldo ed umido.

Rate this item
(0 votes)
Una vista prospettica di Aram Dorsum, uno dei siti candidati per l'atterraggio della missione ExoMars. Una vista prospettica di Aram Dorsum, uno dei siti candidati per l'atterraggio della missione ExoMars. Crediti: NASA/JPL/MSSS

Lo studio, condotto dalla University College London, ha individuato oltre 17 mila chilometri di una rete di canali ormai asciutta, in Arabia Terra.

"I modelli climatici per Marte primordiale prevedono piogge su Arabia Terra ma finora vi erano poche prove geologiche a sostegno di questa teoria. Ciò ha portato alcuni a credere che Marte non sia mai stato caldo e umido ma piuttosto coperto di ghiacci. Ora abbiamo trovato le prove di vasti sistemi fluviali", ha spiegato l'autore, Joel Davis.

Il team ha esaminato le immagini riprese dalla sonda della NASA Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) con una risoluzione di sei metri per pixel di un'area estesa quasi come il Brasile.
Le caratteristiche riscontrate provano la presenza di alvei fossilizzati, chiaramente visibili come "canali invertiti", cioè canali in cui la topografia ha invertito la sua elevazione. Questo di verifica quando alcune zone vengono riempite da lava o sedimenti che induriscono rimanedo più resistenti all'erosione rispetto al materiale circostante.
I canali invertiti sono simili ad altri individuati su Marte o a quelli presenti sulla Terra. Sono formati da sabbia e ghiaia depositata a seguito del prosciugamento dei fiumi.

Un canale invertito sulla Terra, nello Utah.

Un canale invertito sulla Terra, nello Utah.
Crediti: Rebecca Williams

"Le reti di canali invertiti in Arabia Terra sono circa 30 metri di altezza e fino a 1-2 chilometri di larghezza il che significa che potrebbero essere i resti di grandi fiumi che scorrevano miliardi di anni fa. Arabia Terra è essenzialmente un enorme pianura alluvionale al confine con gli altopiani e le pianure di Marte. Pensiamo che i fiumi erano attivi 3,9-3,7 miliardi di anni fa, asciuganosi poco dopo, sepolti e protetti rapidamente per miliardi di anni, conservando potenzialmente gli antichi materiali biologici presenti", ha aggiunto Davis.

"Queste antiche pianure alluvionali marziane sarebbe luoghi da esplorare per la ricerca di prove di vita passata. In effetti, uno di questi canali invertiti, chiamato Aram Dorsum è un sito candidato per l'atterraggio del rover della missione ExoMars che l'Agenzia Spaziale Europa lancerà nel 2020", ha concluso Dr Matthew Balme, co-autore del documento.

Altre informazioni su questo articolo

Read 1461 times Ultima modifica Lunedì, 29 Agosto 2016 10:48
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Please enable the javascript to submit this form

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 21 Settembre (ore 20)

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 21 Settembre, ore 20).

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 21/9 [Last update: sep,21

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 22/9/19). 

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubbe Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 21/9 [Last update: sep,21].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 21/9 - Sol 290]

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 13/8/19).

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 22 Settembre [updated on Sep,22]

HOT NEWS