Scritto: Martedì, 02 Agosto 2016 21:03 Ultima modifica: Giovedì, 04 Agosto 2016 08:49

L'atmosfera fluttua su Io


Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Journal of Geophysical Research, finanziato dalla NASA, rivela che la sottile atmosfera di Io condensa come ghiaccio quando la luna si trova all'ombra di Giove.

Rate this item
(0 votes)
L'atmosfera fluttua su Io Credit: SwRI/Andrew Blanchard

Io è il corpo vulcanicamente più attivo del Sistema Solare, a causa dell'azione del riscaldamento mareale di Giove e delle altre lune.
I vulcani possono emettere pennacchi di anidride solforosa fino a 480 chilometri sopra la superficie e possono produrre estesi campi di lava basaltica che può fluire per centinaia di chilometri. Il satellite gioviano sperimenta anche delle eclissi quotidiane quando finisce nel cono d'ombra del pianeta: quando ciò avviene, la sua sottile atmosfera, costituita principalmente di biossido di zolfo (SO2), crolla congelata sulla superficie per poi sublimare di nuovo non appena arrivano i primi raggi di Sole.

La ricerca si basa sulle osservazioni del telescopio da otto metri Gemini Nord alle Hawaii e dello strumento Texas Echelon Croce Echelle Spectrograph (TExES), che ha reso possibile le difficili misurazioni atmosferiche in ombra, misurandone la radiazione di calore.
I dati hanno mostrato che l'atmosfera inizia a sgonfiarsi quando la temperatura cala da -148 gradi Celsius a -167 gradi Celsius durante l'eclissi che si verifica per due ore ogni giorno di Io (pari a 1.7 giorni terrestri).
"Lo abbiamo a lungo sospettato ma finalmente lo abbiamo visto accadere", ha commentato nel report il co-autore dello studio John Spencer del Southwest Research Institute.

The collapse of Io's primary atmosphere in Jupiter eclipse [abstract]

Volcanic outgassing due to tidal heating is the ultimate source of a tenuous SO2 atmosphere around Jupiter's moon Io. The question of whether SO2 frost on the surface plays a part, and to what degree, in maintaining Io's atmosphere with the constant volcanic outgassing is still debated. It is believed that for a sublimation-supported atmosphere, the primary atmosphere should collapse during eclipses by Jupiter, as the SO2 vapor pressure is strongly coupled to the temperature of the ice on the surface. No direct observations of Io's atmosphere in eclipse have previously been possible, due to the simultaneous need for high spectral and time sensitivity, as well as a high signal-to-noise ratio. Here we present the first ever high-resolution spectra at 19 µm of Io's SO2 atmosphere in Jupiter eclipse from the Gemini telescope. The strongest atmospheric band depth is seen to dramatically decay from 2.5 ± (0.08)% before the eclipse to 0.18 ± (0.16)% after 40 min in eclipse. Further modeling indicates that the atmosphere has collapsed shortly after eclipse ingress, implying that the atmosphere of Io has a strong sublimation-controlled component. The atmospheric column density—from pre-eclipse to in-eclipse—drops by a factor of 5 ± 2.

Read 1130 times Ultima modifica Giovedì, 04 Agosto 2016 08:49
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre (ore 15)

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 6 Ottobre).

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 18/10 [Last update: Oct,18]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 15/10/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubbe Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 18/10 [Last update: Oct,18].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 18/10 - Sol 317]

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 13/8/19).

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 16 Ottobre [updated on Oct,16] Hot!

HOT NEWS